Dalla Valcuvia un altro formaggio Mondiale

Il caseificio Aristeo ha conquistato il secondo posto con il "Ghizìn" nella rassegna "Cheese of the Year" organizzata a Cremona

In più di un’occasione vi abbiamo parlato di Aristeo, il piccolo caseificio di Rancio Valcuvia specializzato in formaggi caprini che in pochi anni ha ricevuto diversi premi per l’alta qualità dei suoi prodotti. Una tradizione, quella dei riconoscimenti, proseguita anche in questo 2009: ieri infatti, all’interno de "Il Bontà – Salone delle eccellenze enogastronomiche artigianali" di Cremona, l’azienda di Paolo Satta ha conquistato la medaglia d’argento del concorso "Cheese of the Year 2009", quarto Campionato Mondiale dei formaggi di qualità.
Dopo i premi ottenuti con il Bédura o con il Tronchetto di capra, questa volta è toccato a uno dei formaggi più "arditi" creati da Satta: il Ghizìn, piccolo e tondo cacio a crosta fiorita, di puro latte crudo, caratterizzato da una stagionatura lunga e difficile che gli dà un gusto piccante e intenso. Nato «per stupire, anche se può non piacere a tutti» come sottolinea lo stesso imprenditore varesino, il Ghizìn ha però colpito la giuria.
La consegna del trofeo (foto, Satta al centro), che ha confermato il livello di qualità dell’azienda valcuviana, è stato consegnato ieri (domenica) all’interno della fiera di Cremona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.