Denuncia la violenza durante il convegno

Choc durante l'incontro dedicato agli studenti dell'Ipc Verri che aveva come tema proprio la violenza sulle donne. Una sedicenne si mette a piangere e confessa, proprio mentre i relatori invitavano a denunciare

Lo sfogo è arrivato nel giorno dedicato alle donne vittime della violenza, ieri mercoledì, e durante un incontro dedicato proprio a questo tema. Così una giovane sedicenne è scoppiata a piangere mentre tutti ascoltavano le relatrici del convegno che parlavano di casi di violenza e, raggiunta da una professoressa, ha raccontato di essere stata vittima di abusi. Quel peso troppo grosso non poteva rimanere nascosto ancora a lungo e così la studentessa ha raccontato e ha deciso di denunciare.

E’ stata proprio la professoressa che ha raccolto la confidenza ad annunciare agli altri ragazzi in sala che c’era appena stata una denuncia. L’incontro, tenutosi ai Molini Marzoli ieri mattina, era stato organizzato dall’Ipc Verri, una scuola ad alto tasso di presenza femminile, e ha visto la presenza di importanti relatori come la dottoressa Valentina Margio, sostituto procuratore di Busto Arsizio, Brunella Mazzei, direttore sanitario dell’ospedale di Busto, la preside dell’Ipc Eugenia Bolis e la professoressa Annina di Mineo, organizzatrice dell’incontro di approfondimento: alla fine è stata proprio lei, su volontà della ragazza, ad annunciare ai 300 studenti presenti, che il convegno è servito a qualcosa grazie alla denuncia della ragazza.

Del caso ora si occuperanno lo psicologo della scuola e il commissariato di Busto Arsizio, non appena la denuncia sarà formalizzata. Solo a quel punto, dopo attente e importanti verifiche per circostanziare con precisione i fatti, la Procura aprirà un fascicolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.