Disagi in Posta. Il Comune: “Vogliamo risposte”

L'amministrazione comunale di Travedona Monate scrive alle Poste per lamentarsi e chiedere interventi per superare i problemi

L’amministrazione comunale di Travedona Monate scrive alle Poste per lamentarsi e chiedere interventi per superare i problemi
 
L’infelice collocazione dell’ufficio postale, posto nel centro del paese in una zona priva di un adeguato numero di parcheggi, crea infatti notevoli problemi sia a quanti devono usufruire dei servizi, sia a coloro che semplicemente transitano nella via adiacente nei momenti di maggiore afflusso; il carico e lo scarico della corrispondenza da parte degli operatori postali avvengono inoltre nello spazio riservato al pubblico, creando rischi per la sicurezza e una precaria funzionalità nello svolgimento delle operazioni.
 
Il mancato abbattimento delle barriere architettoniche rende difficile, per non dire impossibile, l’accesso ai portatori di handicap, in più di un’occasione costretti ad attendere alla base della scalinata fuori dall’ufficio che il loro accompagnatore effettui i pagamenti o riscuota le somme previste.
 
Altro punto dolente è la carenza di personale, soprattutto nei giorni di martedì e venerdì, tanto che, in corrispondenza con le date di pagamento delle pensioni, sia i pensionati che gli altri ignari utenti sono costretti a code che sfiorano le due ore prima di poter tornarsene ad impiegare il loro tempo in maniera piú costruttiva.
 
Infine sarebbe interessante per Travedona Monate, già esclusa dalle compagnie telefoniche dai servizi ADSL, entrare nel XXI secolo almeno per i servizi postali, senza peregrinare nei paesi vicini per godere delle possibilità offerte dallo “Sportello Amico” o dal “Banco Posta”. 
 
Proprio per far fronte a tutte queste problematiche, il Sindaco Andrea Colombo, facendosi portavoce di tutti i concittadini, ha deciso di prendere carta e penna per segnalare alla direzione delle Poste Italiane la volontà dell’Amministrazione Comunale di collaborare nella ricerca di una valida soluzione alternativa, segnalando alcuni imprenditori disponibili a locare alle Poste Italiane uffici sparsi sul territorio comunale in situazioni dotate di maggiore comodità e sicurezza, sia per il personale delle stesse Poste che per i cittadini di Travedona Monate.
 
Confidiamo quindi che, almeno per una volta, il servizio postale dia una risposta rapida e soprattutto soddisfacente.  
 
L’amministrazione comunale di Travedona Monate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.