Elicottero caduto nel lago, il recupero è difficoltoso

Impegnati dalla prima mattina della domenica i vigili del Fuoco per il recupero dell'elicottero di Marcello Gabana. Il pesante mezzo, adagiato sul fondo, necessita di parecchio lavoro per riaffiorare. Non è escluso un rinvio

Recupero dell'elicottero caduto nel lagoSi sono rivelate più impegnative del previsto le operazioni di recupero dell’elicottero di Marcello Gabana, l’imprenditore bresciano morto nel drammatico incidente aereo di ieri, sabato 14 novembre, dove hanno perso la vita l’imprenditore e il suo pilota.
I vigili del fuoco di Varese e Milano hanno cominciato a cercare di far riaffiorare fin dalla mattina la carcassa dell’Ecureil, che da solo pesa quasi una tonnellata e mezza.
Il metodo scelto, quello che più facilmente riesce a staccare dal fondo la massa metallica, è quello dei i palloni gonfiabili agganciati al relitto: ognuno di essi è in grado di alzare fino a 300 chili di peso.

Prima delle 13, i sommozzatori sono riusciti ad agganciare i palloni all’elicottero, che  è sprofondato in un punto dove il fondale è di tredici metri: ma la manovra seguente è molto delicata, e la luce del giorno finisce sempre prima in queste giornate d’autunno.

I lavori sono proseguiti per tutta la giornata, ma ora il rischio è che il sopraggiungere del buio rimandi tutto all’indomani.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.