Energia rinnovabile, se ne parla a ville Ponti

Prosegue sabato 7 novembre, con inizio alle 9 alla Sala Manicalunga del Centro Congressi Ville Ponti, il percorso che l'Associazione Artigiani della Provincia di Varese ha tracciato con il Progetto Ecos

Prosegue sabato 7 novembre, con inizio alle 9 alla Sala Manicalunga del Centro Congressi Ville Ponti, il percorso che l’Associazione Artigiani della Provincia di Varese ha tracciato con il Progetto Ecos.

"Impianti ed elevata efficienza energetica per lo sfruttamento di fonti rinnovabili", questo il titolo dell’incontro (per iscriversi compilare la scheda pubblicata sul sito www.asarva.org) che si concentrerà sull’illustrazione di alcune soluzioni innovative per le imprese che operano all’interno dei cantieri edili. Senza dimenticare il "Piano Casa Lombardia" come "opportunità per far ripartire il mercato delle costruzioni".

L’appuntamento è dedicato a tutti gli impiantisti che, con i colleghi edili, condividono gli obiettivi della bioedilizia e sono interessati a far parte del Gruppo Bioedilizia dell’Associazione Artigiani. Con il seminario del 7 novembre, infatti, si vogliono ulteriormente sensibilizzare le imprese sui temi della bioedilizia e risparmio energetico e sostenere le "reti di imprese" come uno fra i migliori strumenti per rendere più forte e competitivo un particolare segmento produttivo.

 
Ai saluti di Giorgio Merletti, presidente dell’Associazione Artigiani, seguirà l’intervento dell’ingegnere Luca Riboli, certificatore energetico accreditato secondo la procedura Cened Regione Lombardia. A lui il compito di approfondire gli interventi consentiti dal Piano Casa ed i requisiti di prestazione energetica richiesti dalla Legge Regionale 13/2009. A seguire l’ingegnere Massimo Ghisleni, Product Application Manager Robur S.p.a., con "Pompe di calore ad assorbimento a gas ed energie rinnovabili" e "Soluzioni impiantistiche ad altissima efficienza per edifici residenziali".
Da una parte Ghisleni si concentrerà su esempi di realizzazioni, novità e opportunità di mercato; dall’altro sulle possibili applicazioni per edifici nuovi o sostituzione di impianti esistenti, risparmio energetico, agevolazioni fiscali e tempi di ammortamento. Il seminario si chiuderà con Giovanni Chilese, referente dell’Associazione Artigiani per il settore Costruzioni. A lui il compito di animare il dibattito e di procedere alle debite conclusioni tra i cambiamenti urbanistici del territorio lombardo e l’importanza del Progetto Ecos, ormai punto di riferimento per chi voglia avvicinarsi ed approfondire gli innumerevoli vantaggi offerti dalla "green economy".
 
«Richard Sennett dice che "gli uomini devono focalizzare la loro attenzione sull’ambiente costruito…Bisogna costruire in maniera diversa" – dichiara Giorgio Merletti, presidente dell’Associazione Artigiani della Provincia di Varese. E’ anche per questo che il nostro seminario assume un ruolo centrale in chi vuole sposare la bioedilizia entrando in un rapporto del tutto nuovo con il proprio lavoro e con i propri clienti. Ciò che ci auguriamo è un cambio culturale nel settore dell’edilizia ma anche nelle amministrazioni comunali: non più cementificazione sovrabbondante ma utilizzo intelligente delle risorse a disposizione. La "green economy" non si limita a rendere le produzioni più compatibili con l’ambiente (per l’azienda era quasi sempre una spesa) ma crea business, genera fatturato, si propone ai consumatori con prodotti nuovi. Il fenomeno, infatti, interessa ormai l’Italia con un giro d’affari dell’economia dell’ambiente nell’ordine dei 10 miliardi. Un interesse che si conferma anche nei comportamenti dei consumatori, con la sensazione diffusa che vede l’ecologia come un valore proprio del vissuto comune».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.