Fabi in assemblea

Alla villa Cagnola il 18esimo congresso provinciale dell'associazione di bancari. Ottanta i delegati

Sabato 28 novembre 2009, si svolgerà al centro convegni “Villa Cagnola” di Gazzada, il  diciottesimo Congresso Provinciale della F.A.B.I. di Varese.  All’assemblea della più rappresentativa organizzazione sindacale dei bancari ci saranno 80 Delegati: la Fabi oggi, in un settore che conta circa 3.800 addetti impiegati presso le 45 aziende di credito presenti in provincia, con un totale di circa 430 sportelli, ha quasi 90 Attivisti ed una rete di 40 rappresentanze sindacali aziendali.

Al centro del dibattito congressuale la associazione sindacale pone argomenti ed insieme richieste rivolte al mondo delle Banche: una maggior attenzione al territorio, con una gestione del credito orientata al sostegno dell’economia locale e delle famiglie, la conferma e la stabilizzazione dei lavoratori precari e il mantenimento dei livelli di occupazione nel settore in provincia, l’abbandono degli squilibrati sistemi incentivanti legati ad obiettivi di vendita per il massimo guadagno nel minor tempo possibile, la fine alle inaccettabili pressioni commerciali sui dipendenti, la necessità di porre un limite ai compensi stratosferici e incompatibili dei manager e degli amministratori e di collegarli ad obiettivi economici di medio-lungo periodo, l’ applicazione degli accordi di gruppo per la gestione dei piani industriali e rinnovo dei contratti di lavoro alla loro scadenza.

Nel corso del congresso si svolgeranno inoltre le elezioni per il rinnovo degli organismi istituzionali del sindacato (Consiglio Direttivo, Collegio Sindacale, Delegati Permanenti ai Consigli Nazionali) per il mandato 2009–2013, e quella per la composizione della Delegazione di Varese che parteciperà al diciannovesimo congresso nazionale che si svolgerà a Roma dal 15 al 19 febbraio 2010.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.