Festa Coldiretti: “continuiamo a tutelare l’agricoltura locale”

L'invito è per domenica 15 novembre. In tutta la provincia, fino a Natale, raduni e festeggiamenti per celebrare i valori e la cultura popolare

L’appuntamento è a Cuveglio per domenica 15 novembre 2009 con la Festa Provinciale del Ringraziamento della Coldiretti di Varese.
Il tradizionale appuntamento – che si rinnova sul territorio da decenni – costituisce un evento tipico e caratteristico della vita del mondo agricolo e rurale, momento di festa e celebrazione per i frutti della terra, ma allo stesso tempo occasione per una riflessione sui valori e sul ruolo dell’agricoltura e sul profondo legame che unisce la realtà contadina all’espressione religiosa popolare.
Il tema di questa edizione, indicato dalla Conferenza Episcopale Italiana con il messaggio dal titolo ‘Tu prepari il frumento per gli uomini’, centra l’attenzione – tra l’altro – sulla preoccupazione diffusa nel mondo agricolo per il consumo di suolo, risorsa pregiata e di fatto non rinnovabile, non di rado oggetto di trasformazione senza una corretta pianificazione del territorio e senza controlli adeguati. Con la scomparsa del suolo e del suolo agricolo in particolare, scompaiono per sempre paesaggio agrario, biodiversità, imprenditorialità e aziende agricole, cultura e tradizioni rurali.
“Certo l’annata agraria appena trascorsa è stata per gli operatori tra le più critiche e difficili di questi ultimi anni, con tutti i comparti della produzione che marcano riduzioni di prezzo all’origine tra il 15 ed il 20%, con un incremento pesante dei costi” – sottolinea il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiori – “a ciò si aggiunge – specialmente nella nostra provincia – proprio la crescente preoccupazione per il prossimo avvio di interventi infrastrutturali che potranno avere impatto negativo sull’attività primaria”.
L’auspicio è che si ricreino condizioni per una possibile ripresa, che poggi sulla valorizzazione della provenienza e dell’origine locali e nazionali dei prodotti, attraverso ad esempio l’etichettatura obbligatoria, sul potenziamento delle vendite dirette (che in provincia di Varese mostra notevoli potenzialità) sulla promozione della qualità, ma anche su interventi strutturali per lo sviluppo agricolo, soprattutto per le aree svantaggiate, che caratterizzano larga parte del territorio provinciale.

La festa del ringraziamento di Cuveglio, che prevede raduno e corteo di mezzi agricoli e la loro benedizione – dopo la celebrazione della S. Messa officiata dal Consigliere Ecclesiastico della Coldiretti di Varese presso la Chiesa Parrocchiale – sarà comunque il primo di altri numerosi appuntamenti, che nelle domeniche di novembre e dicembre da Angera a Mornago, da Azzate a Monvalle a Gorla M. vedranno i coltivatori coinvolgere le comunità locali in analoghe iniziative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.