Finisce in carcere lo scippatore in mountain bike

Era stato arrestato ad agosto e subito identificato come l'autore di altri sei scippi ad anziane ma era tornato in libertà. Ieri il giudice ha fatto eseguire l'ordinanza di custodia cautelare

E’ stato eseguito ieri, mercoledì 11 novembre, l’ordinanza di custodia cautelare a carico dello scippatore in bicicletta. Angelo M. italiano di 41 anni, disoccupato, era stato arrestato lo scorso 20 agosto dagli uomini della squadra investigativa del Commissariato di Polizia di Busto Arsizio  in flagranza di reato dopo aver consumato l’ultimo colpo ai danni di uan signora di 79 anni alla quale aveva strappato la collanina. L’arresto era avvenuto nella zona di Sacconago al termine di un inseguimento effettuato dagli Agenti a bordo di ciclomotori, durante il quale uno degli Agenti riportava delle lesioni per la caduta del ciclomotore. Angelo M. era stato individuato, nell’immediato, come l’autore di una serie di scippi avvenuti nei mesi di luglio e agosto 2009 in Busto Arsizio ai danni di donne anziane. La sequenza era sempre la stessa con lo scippatore seriale che si allontanava sempre a bordo di una mountain bike. Lo scippatore si impossessava di oggetti preziosi, soprattutto catenine, strappandoli con violenza alle malcapitate e successivamente si recava presso negozi di acquisto di oro usato dove li rivendeva.        

Le indagini erano state indirizzate verso l’uso costante della stessa bicicletta mountain bike di colore verde, le caratteristiche psicosomatiche e gli abiti indossati, circostanze che unite all’abitudine di recarsi presso i negozi di acquisto di oro usato e rivendere i preziosi avevano consentito di individuare con certezza Angelo M. come l’autore degli scippi. Sulla base dei riscontri acquisiti, il Commissariato P.S. di Busto Arsizio richiedeva al giudice l’emissione di un provvedimento cautelare a caricodel soggetto, perchè ritenuto responsabile di altri 6 scippi nella zona di Sacconago. Nella mattina di ieri, 11 novembre, in esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dalla Procura della Repubblica, di Busto Arsizio, personale del Commissariato ha proceduto alla cattura dell’uomo, che è stato associato presso la casa circondariale di Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.