Frontalieri, il Consiglio Regionale approva la mozione del Pd

Il testo chiede un intervento per risolvere la questione dei lavoratori italiani in Svizzera, dopo l’entrata in vigore dello scudo fiscale

È stata approvata in Consiglio regionale la mozione del Gruppo del Partito democratico che chiede alla Giunta e all’assessore competente di intervenire per risolvere la questione dei frontalieri dopo l’entrata in vigore dello scudo fiscale. I consiglieri del Pd hanno votato a favore, mentre gran parte della maggioranza si è astenuta, permettendo di far passare l’impegno a far pressioni sul Governo nazionale affinché “con urgenza, si impegni a riconoscere ai cittadini italiani frontalieri l’esonero dallo scudo e dal monitoraggio fiscale, come già accaduto in altre situazioni similari, contribuendo in tal modo a riportare anche la dovuta serenità nei rapporti con i Cantoni svizzeri in cui operano i nostri concittadini”.

Questo il testo della mozione cui il consigliere di Como Luca Gaffuri, primo firmatario con il collega varesino Stefano Tosi, aggiunge alcune importanti considerazioni, la prima delle quali riguarda proprio la particolare situazione che vive la regione Lombardia, a confine con la Svizzera e residenza di migliaia di frontalieri . Ciò giustifica, dice Gaffuri, una “posizione diversa nei confronti del provvedimento del Governo. Rileviamo la fortissima preoccupazione di questi lavoratori per quanto riguarda le misure poste in essere dall’esecutivo nazionale. In questo momento a noi interessa che ci sia un’iniziativa politica della Regione, in modo che si dia un’interpretazione adeguata della misura dello scudo fiscale, spiegando prioritariamente che non riguarda i lavoratori frontalieri ”.  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.