Giuliani e dalmati da tutta Italia in congresso a Varese

Il raduno si terrà in città a Villa Recalcati dal 27 al 29 novembre. Busto ne ospitò molti in un villaggio tra gli anni '50 e '60

Arriveranno a Varese con ogni mezzo, occuperanno due interi hotel della città. Sono i cento delegati dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, che ogni tre anni chiama a raccolta gli stati generali degli Esuli originari di Istria, Fiume e Dalmazia. Sparsi su tutto il territorio nazionale, dopo gli ultimi due congressi di Roma, saranno rappresentate questa volta a Varese ben 55 realtà provinciali in cui l’Associazione è presente. Si farà un bilancio del triennio appena concluso e si getteranno le fondamenta del lavoro dei prossimi anni. L’ANVGD rappresenta dal 1947 gli italiani costretti all’esilio dalle terre cedute alla Jugoslavia di Tito al termine della seconda guerra mondiale. Un esilio funestato dalla tragedia delle foibe e da ogni sorta di violenze e soprusi, per questo divenuto biblico nelle proporzioni numeriche: 350.000 profughi e una intera regione completamente svuotata del suo tessuto sociale, dall’imprenditore al contadino, dal nobile al pescatore. dal professionista all’operaio.

La Provincia di Varese, mettendo a disposizione Villa Recalcati, ospiterà dal 27 al 29 novembre il Congresso degli Esuli che, protagonisti di queste vicende storiche ancora poco conosciute, stanno ormai passando il testimone alle nuove generazioni per tramandare il ricchissimo patrimonio culturale, storico, artistico e sociale di un intero popolo. La giornata di apertura di venerdì 27 novembre sarà dedicata all’incontro con la realtà di Varese. Nella Sala Ambrosoli di Villa Recalcati alle 17.00 il Presidente dell’Associazione On. Lucio Toth terrà la sua relazione. Seguirà il saluto di benvenuto dell’Avv. Sissy Corsi, Presidente del Comitato di Varese dell’ANVGD e gli interventi delle autorità, preannunciate di altissimo livello. Non mancherà la presenza di Licia Cossetto, sorella di Norma, Medaglia d’oro al Valor Civile e martire simbolo delle vicende del confine orientale.

Sabato 28 novembre sarà riservato al dibattito congressuale, mentre gli accompagnatori potranno visitare le bellezze artistiche e naturalistiche del varesotto con una esperta guida messa a disposizione dalla Provincia. Domenica il Congresso si concluderà con l’elezione del nuovo Consiglio nazionale del sodalizio. Il Congresso potrà essere seguito nella sezione dedicata sul sito www.anvgd.it dell’Associazione.

Ricordiamo che Busto Arsizio ospitò molti esuli negli anni ’50 e ’60 in un villaggio che prese il loro nome nella zona di Borsano: il villaggio giuliani e dalmati vede ancora molti esuli o discendenti vivere in quei palazzi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.