Grande interesse per le iniziative del 4 novembre

Partecipate le iniziative per il 4 Novembre 2009, 91° Anniversario della battaglia di Vittorio Veneto, Giorno dell’Unità Nazionale, Giornata delle Forze Armate

Per celebrare la Festa dell’Unità Nazionale, il Comune di Rho anche quest’anno ha organizzato alcune iniziative aperte al pubblico, che ha risposto in modo significativo all’invito.
 
In particolare, numerosissimi sono stati i partecipanti alla serata di venerdì 6 Novembre u.s., organizzata presso l’Auditorium Comunale di via Meda, per ricordare il sacrificio degli Alpini e di tutti i soldati caduti per la libertà. Quest’anno si è optato per un testo teatrale, “Ortigara 1917. Il calvario degli alpini”, che ha permesso di onorare un episodio cruciale della nostra storia.
 
Obiettivo di questo genere di celebrazioni è sempre quello di trasferire a chi seguirà il patrimonio di libertà, di giustizia, di democrazia e di pace ricevuto anche attraverso gesti ed eventi di profonda sofferenza.
 
Alla serata di venerdì ha partecipato anche il Coro Alpini San Maurizio di Vigasio (Vr), diretto dal M° Claudio Bernardi. In rappresentanza del Comune di Vigasio, ha partecipato alla rievocazione dell’episodio dell’Ortigara anche il Sindaco, Daniela Contri.
 
Come tradizione, la ricorrenza del 4 Novembre è stata sottolineata anche da un corteo istituzionale, che si è svolto durante la mattina di domenica 8 Novembre 2009.
 
Dopo la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa Prepositurale San Vittore, i partecipanti si sono ritrovati presso la sede delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, da dove è partito il corteo, dopo l’alza bandiera. Attraversando Corso Garibaldi, Piazza San Vittore, Via Madonna, Via Dei Martiri e Corso Europa, il corteo si è diretto al Cimitero, per la sosta prevista presso la Cappella Sacrario dei Caduti e Sacrario Partigiani. Il corteo si è poi nuovamente portato su Corso Europa, per raggiungere l’Ospedale di Rho/Monumento ai Caduti, dove è stata deposta una corona e dove si sono svolti i discorsi celebrativi.
 
La presenza del Primo Cittadino di Rho, Roberto Zucchetti, ha caratterizzato tutte le iniziative di commemorazione, che egli stesso commenta:
«La serata presso l’Auditorium è stata davvero importante e si è dimostrata il vero momento di commemorazione; il corteo di domenica, in confronto, ha visto una partecipazione molto più ridotta da parte dei Cittadini. La serata con gli Alpini ha rappresentato un apprezzabile momento di ricordo, perché non è stata né retorica, né ideologica: come già lo scorso anno, ha rappresentato l’occasione per ricordare le sofferenze umane e la dignità con cui è stato vissuto quel momento storico, contributo dato all’unità dell’Italia. Non a caso alla fine della serata tutti i presenti in Auditorium si sono alzati in piedi, cantando il nostro Inno. Vanno, invece, ripensate le modalità tradizionali del corteo, perché è importante continuare a sottolineare la data del 4 Novembre. Il corteo si è chiuso, come tradizione, presso l’Ospedale, che è monumento ai caduti. Tutti i partecipanti hanno avuto la sorpresa di vedere le lapidi dei caduti collocate in maniera degna, a far da corona alla fontana.».
 
Il Sindaco di Rho ha espressamente ringraziato le persone che si sono attivate in questo senso: l’Azienda O. Salvini e in particolare il Consigliere Comunale Vincenzo Laino, che si è preso a cuore questa importante questione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.