“I comunisti che non firmano a favore del crocefisso”

La risposta del segretario cittadino della Lega Nord, Angelo Veronesi, al coordinatore di Saronno Futura

Prendo atto che la prossima volta registrerò tutto quello che il signor Antonio Barba mi dirà, in modo di avere prove concrete per dimostrare la realtà dei fatti, visto che sono stufo di sentirmi dare del bugiardo.

La tempistica. La lettera è stata consegnata alla stampa per tempo ed è anche stata pubblicata sul nostro sito internet. Oltre che alla stampa ho provveduto a inviare a tutti i partiti e liste civiche il link al testo della lettera presente sul nostro sito Internet. Un amico di Saronno Futura mi ha telefonato per confermarmi l’avvenuta consegna della lettera alla segreteria della sua lista civica. Il signor Barba non mi ha chiesto ulteriore tempo per leggere la lettera, quando ci siamo incontrati con tutti gli altri partiti e liste civiche dalla signora commissario.

L’interesse. Ma passiamo a una rapida considerazione.Tutti coloro che fossero stati interessati a firmare, avrebbero potuto benissimo recuperare il testo della lettera o contattarci per prenderne visione. Chi sostiene di non essere stato informato è solo perchè non aveva interesse a firmare. Invito il signor Barba, visto che gli fa schifo anche solo leggere una lettera della Lega, a scrivere di suo pugno un’analoga lettera in difesa del mantenimento del crocifisso nelle scuole e negli uffici pubblici. Niente di più semplice per chi è dedito a sporcare la carta con l’inchiostro.

Il silenzio complice. Una domanda per il signor Barba. Dove era quando all’IPSIA si staccavano i crocifissi? Stava forse zitto per dimostrarsi "corretto"? Mentre il signor Barba manteneva "maggior riserbo ed un doveroso rispetto per ciò che il Crocefisso rappresenta per tutta la comunità cattolica Saronnese che può fare a meno di crociate religiose dal risvolto politico", la Lega, per mano dell’on. Paolo Grimoldi, presentava un’interrogazione parlamentare per chiedere conto degli avvenimenti dell’IPSIA dell’anno scorso. E’ strano che il signor Barba predichi il silenzio e poi, al posto di accanirsi contro la sentenza della corte europea, preferisca scagliarsi vigorosamente contro la Lega, accusandoci di strumentalizzare il crocifisso.

Ma non sarà che non firma per spirito di correttezza verso gli alleati comunisti? Sta di fatto che i partiti e le liste civiche alleati con i comunisti si sono ben guardati dal firmare la nostra lettera. Siamo noi che strumentalizziamo la cosa o sono loro che non hanno potuto firmare a causa di uno spirito di correttezza nei confronti dei loro scomodi alleati comunisti? La Lega sabato 21 novembre sarà in piazza Volontari del sangue dalle 14:30 alle 18:30 a raccogliere le firme per difendere il mantenimento dei crocifissi negli spazi pubblici e nelle scuole. Il testo della petizione è semplice e non necessita di particolari doti di intelligenza per controfirmarlo: basta solo volere.

 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.