I giovani del PdL fanno ricadere il Muro di Berlino

Manifestazione di Giovane Italia nel pomeriggio di sabato 7 in piazza Podestà. Abbattuto un muro di cartone "per ricordare un evento fondamentale per tutta l'Europa"

Il Muro di Berlino è caduto anche nel pieno centro di Varese, ai piedi della statua del Garibaldino. Un muro costruito con blocchi di cartone, realizzato e abbattuto dai militanti di Giovane Italia, l’associazione che ha riunito i giovani di Alleanza Nazionale e Forza Italia.
"Un modo per ricordare una ricorrenza fondamentale per la Germania e per tutta l’Europa" hanno spiegato i responsabili locali di Giovane Italia, Stefano Clerici e Simone Longhini, accompagnati da Dario Frattini (i tre nella foto). "Ma anche un monito a cercare di abbattere tutti i muri, veri o virtuali, che ancora oggi esistono dovunque".
La cerimonia si è svolta anche negli anni scorsi, non solo in questa occasione del ventennale della caduta del Muro e, nelle intenzioni dei giovani di centrodestra, questa ricorrenza sarà celebrata in modi diversi anche in futuro. Per questo 2009 si è scelto dunque di abbattere un muro di cartone, oltre ad allestire un gazebo informativo con musica e vin brulé. All’appuntamento si è recato anche l’assessore regionale Luca Daniel Ferrazzi oltre ad altri esponenti del PdL cittadino e provinciale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.