I medici rifiutano il ricovero, lui dà in escadescenze

Un trentatreene era stato denunciato due volte tra sabato e domenica per minacce e procurato allarme. Domenica il danneggiamento di tre auto in via Maspero: è stato arrestato

Ha spaccato i fanali delle auto in sosta davanti al Centro Psico-Sociale di via Maspero perché non lo hanno ricoverato. È successo a Varese domenica 8 novembre alle 13 circa: gli agenti si sono recati sul posto e hanno arrestato un trentatreenne affetto da disturbi psichici per danneggiamento e reati contro il patrimonio. Le auto danneggiate sono state tre. L’antefatto risale alla giornata precedente: nel primo pomeriggio gli operatori della squadra volante erano intervenuti al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo dove avevano denunciato per minaccia grave e interruzione di pubblico servizio lo stesso trentatreenne per aver minacciato di morte uno psichiatra che non aveva ritenuto necessario il suo ricovero. Successivamente lo stesso uomo aveva chiamato più volte il 113 riferendo di aver danneggiato, sempre a causa del suo mancato ricovero, alcune auto in via Maspero, fatto che però, allora, non corrispondeva a verità, tanto che era stato denunciato una seconda volta per procurato allarme. Visti i precedenti penali a carico dell’uomo, e per il conseguente il rischio che lo stesso potesse reiterare il reato o che il reato stesso venisse portato a conseguenze ulteriori, la persona è stata arrestata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.