IBS: la Amazon italiana registra nuovi record

Sempre più persone acquistano libri su internet: ogni mese Internet Bookshop Italia registra circa 80.000 spedizioni, fatturato in crescita del 18%

Internet Bookshop Italia ha raggiunto nel mese di ottobre la soglia di 1 milione e centomila clienti e prevede di chiudere il 2009 con una crescita del fatturato del 18%, salendo a quota 45 milioni di euro, un terzo circa dell’intero comparto.  Inoltre, con oltre 23 milioni di pagine viste e 2.700.000 visitatori unici al mese, IBS è il più popolare sito italiano per l’acquisto via internet di libri, musica, DVD e videogiochi.

L’azienda ha sede ad Assago dove dispone di un magazzino di oltre 4.500 mq e uffici di 1.600 mq. Per far capire la fisicità del negozio on line è interessante sottolineare il dato riguardante la logistica: circa 80.000 spedizioni al mese, mediamente oltre 3.500 al giorno.


"I nostri punti di forza sono certamente quello di essere stati first mover nel settore, – ha concluso Mauro Zerbini, Amministratore Delegato di IBS.it –  riuscendo però sempre a difendere la nostra posizione di leadership negli anni. Un altro successo è certamente stata la nostra strategia di diversificazione. Dopo i libri, infatti, abbiamo via via aggiunto nuove merceologie, ampliando l’offerta anche ai libri in lingua inglese, ai film, ai videogiochi, successivamente alla musica prima in CD e poi liquida e infine ai libri scolastici che tanto successo stanno riscuotendo online. Questa strategia ha consentito una crescita costante di tutte le merceologie. Numerosi anche gli ordini dall’estero, provenienti da oltre 120 nazioni, tra le quali spiccano gli Stati Uniti, la Svizzera, la Germania, il Brasile, il  Giappone e la Francia. Contribuiamo in tal modo a diffondere l’italianità nel mondo attraverso la cultura".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.