Il “Cipresso d’argento” verso il gran finale

Appuntamento venerdì 13 novembre con la proclamazione dei vincitori alle 21 al Cinema Italia: successo di pubblico per una manifestazione vissuta e apprezzata

Si avvia alla conclusione la XV edizione del concorso filodrammatico “Cipresso d’Argento” proposto dall’assessorato alla Cultura del Comune di Somma Lombardo in occasione del cinquantesimo anniversario dell’elevazione a Città di Somma Lombardo, ma anche dagli appena compiuti 40 anni di attività della Compagnia teatrale sommese Anni Verdi, che ha collaborato, così come la Pro Loco e il Lions Club distretto di Varese, alla realizzazione del progetto.
Dopo i quattro venerdì in cui si sono esibite la Compagnia Teatrale Alta Tensione di Varano Borghi, la Compagnia Teatrale Fuori Orario di Cavaria con Premezzo, la Compagnia Dialettale di Bogno e la Nuova Compagnia Anni Verdi di Somma Lombardo, venerdì 13 novembre alle 21.00 al Cinema Italia di viale Maspero, a ingresso gratuito, la grande serata finale vedrà in scena, fuori concorso, le Vecchie Glorie della Compagnia Anni Verdi, sotto la guida di Salvatore Notarangelo, con due pièces: la farsa “Niente di dazio” di Maurizio Hennequin e Pietro Weber, in cui un giovane sposo, per un trauma subito, non riesce a consumare il matrimonio, e “Il settimo si riposò” di Samy Fayad, dove un giovane vedovo che vorrebbe riposare la domenica non solo non riesce per la presenza della suocera e della figlia con fidanzato, ma anche per l’improvviso arrivo nella sua casa di un bandito armato.
E anche per il gran finale si preannuncia il tutto esaurito.
Tutte le serate sono andate molto bene, ogni volta con oltre 400 persone presenti tra il pubblico e con addirittura 700 spettatori per la serata con la Compagnia sommese.
Ora, in attesa di venerdì 13 novembre, quando saranno proclamati i vincitori dell’edizione, la giuria, composta dallo scenografo Enrico Tovaglieri, dalla pittrice Milena Garnili, dalla critica d’arte e pittrice Silvana Ferrario, dalla regista e attrice teatrale Marcella Magnoli e dall’attore Guido Coppe, che è anche presidente della Compagnia teatrale gallaratese La Crocetta, sta lavorando con grande impegno nel non semplice compito di analisi di quanto presentato con successo e bravura dai partecipanti.
«La manifestazione – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Somma Lombardo Gerardo Locurcio – ha ottenuto un grandissimo successo nella partecipazione del pubblico: è la riprova che il teatro a Somma Lombardo vive, sia grazie alla Compagnia teatrale, sia grazie agli appassionati e al pubblico che si è mostrato molto legato a questo genere artistico. La rassegna “Cipresso d’Argento” è una tradizione che mancava da ben 14 anni e credo che l’entusiasmo che ha riscosso sia prova che è giusto venga continuata. Mi auguro che anche il prossimo anno ci sia la stessa disponibilità di Compagnie teatrali a partecipare e si confermi la volontà di proseguire con un’esperienza che ci invita a non “rimandare in letargo” per troppo tempo una manifestazione così sentita».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.