Il Comune scrive alle Poste: “Basta disservizi”

"Sollecitiamo un chiarimento, nella speranza che tale situazione provvisoria possa al più presto terminare": lo scrive il sindaco di Luvinate alla direzione delle poste di Varese

«Sollecitiamo una nota di chiarimento, nella speranza che tale situazione provvisoria possa al più presto terminare». E’ quanto ha scritto e ribadito in due distinte lettere (la prima l’8 ottobre 2009, la seconda il 3 novembre 2009) il sindaco di Luvinate alla direzione delle poste di Varese in merito ai problemi verificatisi al locale Ufficio Postale.
 
Dimezzamento degli orari, apertura a giorni alternati e, negli ultimi giorni, aperture solo per due ore, con il nuovo diffondersi, dopo un periodo di piena ed efficace operatività, di insoddisfazione e di disagio per i numerosi utenti. Molti sono così i cittadini che, dopo aver constatato la chiusura della Posta, si recano negli attigui locali del Comune per esprimere il loro disappunto.
 
«Come amministrazione abbiamo sempre offerto il nostro supporto e il nostro dialogo alla Direzione delle Poste, che finora si è sempre dimostrata disponibile, al fine di garantire la piena efficienza della Posta di Luvinate. Ora, di fronte a questa nuova situazione –continua il sindaco – abbiamo deciso di predisporre un modulo di segnalazione a disposizione dei cittadini che così possono esprimersi in via ufficiale. Il Comune poi provvede a trasmettere tali documenti alle Poste, a testimonianza e a consolidamento delle nostre richieste. Solo oggi abbiamo inviato 7 lamentele».
 
L’Ufficio Postale di Luvinate, anche per l’ampio parcheggio a disposizione e per l’efficienza dell’attuale personale presente, è diventato una presenza davvero utile non solo per i luvinatesi ma per diversi cittadini che anche dalla vicina Varese arrivano per effettuare operazioni varie. Ora però il prolungarsi di una situazione di incertezza con continui cambi di orari e di aperture sta offrendo una situazione di oggettivo disorientamento non utile alla gente né utile agli affari di Poste Italiane.
 
«Riteniamo che nei piccoli comuni – conclude il sindaco – l’ufficio Postale rappresenta un essenziale servizio non solo economico ma soprattutto sociale e per questo non mancherà la nostra costante ed attenta vigilanza e collaborazione. Attendiamo fiduciosi interventi risolutori».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.