“Il consiglio comunale andava convocato, lo dice il Prefetto”

Dopo l’esposto presentato da Progetto Castiglione, il gruppo ha ricevuto la telefonata dal viceprefetto. Seduta convocata per il 30 novembre

“La nostra interpretazione era corretta e il Consiglio Comunale andava riunito entro il 12 novembre”. Mauro Cereda parla a nome del gruppo Progetto Castiglione dopo aver ricevuto una chiamata dal Viceprefetto in seguito all’esposto presentato a causa della mancata convocazione del consiglio comunale per la nomina dei componenti delle varie commissioni comunali. “Siamo stati contattati dal Viceprefetto vicario – spiega Cereda – il quale ci ha comunicato che stante però il fatto che il Sindaco Poretti ha anticipato l’intervento del Prefetto con la convocazione per il giorno 30 novembre e che tutti i punti richiesti dall’opposizione sono stati messi all’ordine del giorno, la Prefettura ha ritenuto di non cambiare la data del Consiglio. Resta però il fatto che la richiesta di Progetto Castiglione fosse legittima e assolutamente in linea con quanto previsto della norma e che l’interpretazione data dal Sindaco Poretti fosse errata. Sarebbe dunque bastato del buonsenso e a quaest’ora le Commissioni Consiliari sarebbero state già operative. In sostanza il granchio questa volta non lo ha preso l’opposizione”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.