Il dialetto in volo per sentirsi vicini a casa

La proposta arriva da easyJet, in risposta alle polemiche sull'introduzione dei dialetti a scuola e nelle amministrazioni pubbliche: gli annunci di bordo sono pronti in milanese e napoletano

easyJetIl dialetto prende il volo. La novità linguistica arriva da easyJet, la compagnia aerea low cost inglese: non è ancora realtà, ma in futuro potrebbe diventarlo. Lo spunto viene dalle polemiche sull’introduzione dei dialetti a scuola e nelle amministrazioni pubbliche: gli inglesi, sempre attenti e pronti a cogliere spunti dall’attualità, hanno annunciato con un comunicato stampa di essere pronti a dar vita ad annunci di bordo sui voli italiani da Napoli e Milano in dialetto. Si potrebbe sentire, al posto del tradizionale “Vi raccomandiamo di stare seduti e di allacciare le cinture di sicurezza”, qualcosa tipo   "V’arraccumannammo ‘e v’assetta’ ‘o posto vuosto e v’attacca’ ‘a cintura ‘e sicurezza” oppure “Ve pregum de acumudas ai vostri post e lacia’ la cintra de sicresa”. Un’iniziativa che esyJet ha voluto lanciare «per essere sempre più vicini alla quotidianità dei nostri passeggeri e di dare loro un segno tangibile del fatto che sentiamo l’Italia come la nostra seconda casa – ha dichiarato Thomas Meister, marketing manager easyJet per l’Italia -. Inoltre, ci sembra bello far riassaporare ai nostri passeggeri l’emozione di trovarsi a casa già dal momento in cui salgono a bordo di un aereo easyJet».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.