Il PD dopo l e dimissioni di Caradonna«L’ennesimo rimpasto non risolverà i problemi»

Commenta il partito di opposizione nel capoluogo lariano: “Era un atto dovuto, considerando la larga maggioranza del consiglio sulla mozione di sfiducia. La decisione avrebbe dovuto essere presa prima"

A proposito delle dimissioni dalla giunta del vicesindaco Fulvio Caradonna il gruppo consiliare del Partito Democratico esprime la propria soddisfazione, con riserva. Già assessore ai lavori pubblici per tredici anni e vicesindaco da qualche mese, Caradonna si dimette ora dopo il consiglio comunale del 20 ottobre, durante il quale era stata approvata la mozione di sfiducia presentata dal PD, con ventisei voti favorevoli (quando l’opposizione intera ne conta quindici), dodici astenuti e tre contrari.

Il consigliere comunale di opposizione Marcello Iantorno commenta: «Era un atto dovuto, considerando la larga maggioranza del consiglio che ha approvato la mozione di sfiducia. La decisione avrebbe dovuto essere presa prima, anche per una questione di rispetto della città. Hanno avuto parte anche le contraddizioni interne alla maggioranza, ora però bisogna procedere con l’adempimento degli altri punti della nostra mozione: l’abbattimento del muro, la revisione integrale del progetto per salvaguardare il paesaggio e la formazione di una nuova squadra che lo gestisca». Il capogruppo PD Luca Gaffuri ha poi aggiunto: “questa maggioranza con l’ennesimo rimpasto -siamo arrivati alla rottamazione del sesto assessore in due anni e mezzo- non riesce comunque a risolvere i problemi di coesione interna nel momento in cui i principali nodi vengono al pettine: paratie e Ticosa”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.