Il Pdl gallaratese scende in piazza a difesa del crocifisso

Sabato 14 novembre, in Piazza Libertà e domenica 15 novembre, in via Manzoni, il Popolo della Libertà di Gallarate sarà presente con un gazebo

Il Pdl gallaratese scende in piazza a difesa del crocifisso. Sabato 14 novembre, in Piazza Libertà e domenica 15 novembre, in via Manzoni, il Popolo della Libertà di Gallarate sarà presente, amministratori, eletti, militanti e simpatizzanti, con un gazebo per raccogliere le firme a favore della petizione popolare presentata l’11 novembre presidente del Parlamento Europeo da alcuni parlamentari tra i quali Cristiana Muscardini, Lara Comi e Mario Mauro, con la quale si condanna la recente sentenza della “Corte europea di diritti umani che con il suo pronunciamento offende le coscienze dei cittadini europei”.
«Noi non siamo contro i valori rappresentati da altre visioni del mondo ma desideriamo che la nostra cultura e le nostre tradizioni vengano rispettate e tutelate – si legge in una nota del Pdl di Gallarate -. Non possiamo accettare da cittadini europei che l’Unione cancelli e mortifichi le differenze. Il Parlamento europeo che è l’espressione della volontà popolare deve garantire il rispetto della nostra tradizione».
«Non potremmo più riconoscerci in una Europa che per via giudiziaria cancella valori e simboli che hanno contribuito alla crescita culturale e sociale della nostra democrazia commenta Giuseppe Martignoni -. E’ una iniziativa che da forza ad una concezione della politica che non può essere solo di opportunità ma di accrescimento di valori essenziali come la storia, la tradizione e la religione. Valori che da millenni appartengono culturalmente a formazioni politiche liberali e nazionali e che oggi vengono rappresentati principalmente dal Popolo della Libertà». «Il Parlamento europeo ha il dovere di garantire il rispetto della fede dei cittadini europei, della loro cultura e delle loro tradizioni – spiega Massimo Bossi -. E’ una sentenza che ha aperto una grave ferita che non potrà rimarginarsi fino a quando questo rispetto non sarà ripristinato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.