Il sindaco: «Riattiviamo la Ferrovia della Valmorea per i pendolari delle Nord»

La proposta di Celestino Cerana dopo la cancellazione della fermata tra Nizzolina e Rescaldina lungo la linea Busto-Milano per i pendolari della Valle Olona: «Se ne parla solo in campagna elettorale»

il sindaco marnate chiede di riattivare la ferrovia della valmoreaSalta la fermata tra Rescaldina e Nizzolina lungo la linea ferroviaria delle Nord che collega Busto con Milano? Riattiviamo il trenino della Valmorea per collegare i paesi del Medio-Olona con Castellanza, questa sarebbe la vera soluzione secondo il sindaco di Marnate Celestino Cerana che non manca di lanciare il suo appello agli altri sindaci: «Basta usare la ferrovia della Valmorea per scopi elettorali – dice il primo cittadino – di questa linea se ne parla solo poco prima delle elezioni, poi l’argomento esce dall’agenda perchè  non ci sono i soldi per riattivarla. Allora io rilancio la proposta in modo che si possa ragionare in valle per un collegamento ferroviario con Castellanza». Il trenino della Valmorea, nel suo tratto tra Cairate a Castellanza, potrebbe davvero rappresentare una metropolitana leggera per i molti paesi del Medio-Olona da Fagnano a Marnate passando per Solbiate Olona, Olgiate e le due Gorla.

L’argomento è già all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Marnate che si riunirà sabato mattina e che tra i molti punti prevede la discussione in merito alla soppressione della prevista fermata tra Rescaldina e la nuova stazione di Busto-Castellanza. A far tramontare l’ipotesi è stato il fallimento della ditta che gestiva i lavori del tunnel di Castellanza e la successiva presa in carico da parte di Ferrovie nord del cantiere. I soldi derivanti dal ribasso d’asta e accantonati per opere come la fermata tra Nizzolina e Rescaldina sono stati utilizzati per portare a termine i lavori del tunnel e della stazione di interscambio lasciando a piedi i pendolari della Valle Olona. Il sindaco Cerana, dunque, prova a lancire la sua proposta: «Troviamoci e vediamo se l’opera è fattibile – riferendosi a Provincia e Regione – d’altra parte ogni tanto si parla di recupero a fini turistici, io propongo di utilizzarla come mezzo di trasporto utile per tutta la valle e a favore di una mobilità sostenibile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.