Il Tradate batte di misura la Vanzaghellese

Con una rete di Tramontana all'11° del primo tempo

L’insolito anticipo del Tradate al sabato pomeriggio regala alla formazione dello squalificato mister Paolo Doto 3 punti pesanti in chiave salvezza e avvicinano la zona del centroclassifica. A decidere la gara la rete, quasi in apertura, del giovane attaccante Francesco Tramontana, un 1992 di cui si sentirà parlare molto.
Il Tradate parte forte e, al 9’, Carini innesca Gallazzi che è contrato da Grassi in extremis. All’11’, però, un delizioso servizio di Candeloro mette Lepri nelle condizioni di servire Tramontana. Il giovane attaccante dribbla il diretto avversario e, con un pallonetto dolce, deposita in rete per il vantaggio del Tradate. La Vanzaghellese vive di spunti come quello del 14’ quando Magelli pesca Mastorgio che si allarga troppo e spreca. Al 16’ Pirina ruba palla ma poi si scontra con Mazzon vanificando un buon contropiede. Porrini su punizione, per la Vanzaghellese, al 18’: blocca Massara. Un bello scambio Gallazzi-Tramontana libera Pirina sull’out sinistro al 20’. Pronto il suo cross e bella la girata di Tramontana che Crippa blocca con fatica. La partita è tranquilla e si arriva al 33’ quando la Vanzaghellese pareggia, ma con un tocco di mano che non sfugge all’attento arbitro Modica. 34’: sponda di Tramontana per Gallazzi al limite e bella conclusione parata da Crippa. Il Tradate sfiora il raddoppio al 46’ con Basaglia che arriva tardi sul cross di Gallazzi.
Nel secondo tempo la manovra delle due squadre si fa molto frammentaria. Parte bene il Tradate con Gallazzi che innesca Tramontana al 3’: bravo Crippa a intuire e bloccare la minaccia in uscita. Punizione dal limite di Budelli al 7’: illusione del gol sugli spalti. Al 14’ ci pensa Massara a sbrogliare, con una respinta, una minaccia innescata dal tiro di De Simone. 20’: Sacco prova a sorprendere il Tradate su punizione, ma Zampini dice di no. Risponde Lepri al 24’con una bella percussione al centro in cui dribbla avversari come il miglior Tomba: peccato che scivoli al momento di concludere. Al 25’ ci prova Gallazzi da fuori: tiro debole agevolmente bloccato. Il migliore degli ospiti, De Simone, ci prova ancora al 41’: grande Massara a mettere in corner. Al 43’ tutti pensano al gol quando Gallazzi dribbla due avversari, uno oggetto anche di un tunnel, e si invola in area. Il bomber non è egoista e crossa sorprendendo il compagno Pirina. Il Tradate, in pieno recupero, rischia la beffa del pareggio con Grimaldi che aggira Carini e calcia a rete. Fortuna del Tradate la sua mira non è perfetta e la vittoria è salva.
 

TRADATE-VANZAGHELLLESE 1-0 (1-0) campo comunale “Carlo Matteo Uslenghi”

TRADATE: Massara 6.5, Crosti 6.5, Spataro 7, Pirina 5, Carini 6, Zampini 7, Basaglia 5 (dal 19’ st Oliverio 6), Candeloro 7.5, Gallazzi 7, Lepri 7, Tramontana 7.5 (dall’29’ st Nasta 6.5). A disposizione: Fiorenzi, Hagag, Biondaro, Cankaya, Amoroso. All.: Doto
VANZAGHELLESE: Crippa 7, Grassi 5.5, Porrini 6.5, Mazzon 5 (dal 38’ pt De Simone 7), Budelli 5.5, Ferri 6, Canziani 6.5 (dal 26’ st Scarrone 6), Sacco 6.5, Mastorgio 5, Magelli 5.5 (dal 5’ st Grimaldi 6), Scibilia 5. A disposizione: Tomasina, Ghiringhelli, Besutti. All.: Rivolta

ARBITRO: Modica (Lecco) 7

MARCATORI: 11’pt Tramontana (Tradate).

AMMONITI: Crosti, Carini (Tradate); Porrini, Scarrone (Vanzaghellese)
ESPULSI: nessuno

NOTE: terreno in buone condizioni

SPETTATORI: 80 circa

REAZIONI:
Doto Paolo (mister Fc Tradate): «Abbiamo colto 3 punti meritati al termine di una buona prestazione di squadra. I ragazzi sono scesi in campo tutti concentrati e si sono impegnati per offrire il meglio in una partita delicata e, per noi, di estrema importanza. Ho visto un buon collettivo e belle giocate. Il gol del giovane bomber, poi, dimostra che in società vediamo bene i giocatori di valore».

Tramontana Rosario (presidente Fc Tradate). «In questo anticipo di sabato abbiamo colto 3 fondamentali punti che abbiamo ampiamente meritato con il gol realizzato da mio nipote, che si sta sempre più adattando alla categoria pur essendo un ragazzo del 1992, e con un altro paio di clamorose occasioni che ci avrebbero potuto consentire di non soffrire fino al 93’».
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.