Il Varese prova a infrangere il tabù esterno

Domenica (14,30) i biancorossi sono di scena a Viareggio senza Camisa e Gambadori. Osuji confermato a centrocampo; si gioca nello stadio "dei Pini" che consacra i giovani talenti

Manca solo una cosa al Varese di Sannino in questa prima, travolgente, fase di campionato: la vittoria esterna. Imbattibile e implacabile al Franco Ossola, l’undici biancorosso non è ancora riuscito a fare il colpaccio fuori casa, dove ha perso a Crema e Benevento, pareggiato a Novara e impattato pure a Como e Busto dove avrebbe anche meritato i tre punti.
Il calendario, dopo due appuntamenti interni sfruttati al meglio, dà ora un’ulteriore possibilità a Ebagua e compagni per rompere il ghiaccio. Domenica 15 il Varese giocherà a Viareggio al celebre stadio "dei Pini" (intitolato a Torquato Bresciani) dove si tiene la "Coppa Carnevale" che ogni anno mette in vetrina i grandi talenti del futuro. E la squadra affidata ancora a Stefano Bettinelli (Sannino sconta la seconda giornata di squalifica) di giovani di spessore ne ha parecchi da gettare nella contesa, da Pisano (finora impeccabile sulla fascia) a Tripoli fino all’ultima scoperta, Willy Osuji (nella foto).
Il vivace nigeriano sarà ancora in campo con la maglia da titolare, in una mediana che senza l’infortunato Gambadori prevede anche un toscanaccio come Buzzegoli che potrebbe sentire aria di derby e regalare una prestazione particolarmente brillante. I ballottaggi possibili riguardano il sostituto dello squalificato Camisa (giocherà uno tra Gentili e Dos Santos con il brasiliano favorito) e il titolare di fascia destra con Carrozza e Tripoli candidati, anche perché la prestazione di Del Sante contro il Sorrento sembra aver ridato al centravanti umbro la maglia numero 11. Al suo fianco Ebagua, che recupererà dal problema muscolare accusato in settimana.
I bianconeri toscani sono reduci dalla sconfitta di misura patita contro la Pro Patria e cercheranno tra le mura amiche di ricominciare a fare punti per uscire dalle zone basse della graduatoria. «Il Viareggio è squadra giovane e grintosa, che ama correre e pressare gli avversari» spiega il team manager del Varese, Silvio Papini, in tribuna allo stadio "Speroni" nei panni di "spia biancorossa". «Certo, fino a ora hanno avuto il problema dell’andare in gol ma non è certo squadra da sottovalutare, specie sul campo di casa».
Viareggio e Varese scenderanno in campo alle 14,30 agli ordini della terna formata dal signor Operato di Isernia, coadiuvato da Gotti e Perrone; non ci saranno sostenitori ospiti a eccezione eventualmente di quelli in possesso della tessera del tifoso. Lo "Zini", con Cremonese-Alessandria, appare invece il campo principale della giornata.

Viareggio – Varese (probabili formazioni)

Viareggio: Ravaglia, Benassi, Fiale, Panariello, Briotti, Reccolani, Cristiani, Pizza, Brini Ferri, Costantino, Ferrari. All. Rossi.
Varese: Moreau; Pisano, Bernardini, Dos Santos (Gentili), Armenise; Carrozza, Buzzegoli, Osuji, Zecchin; Ebagua, Del Sante. All. Bettinelli (Sannino squalificato).
Arbitro: Operato di Isernia (Gotti e Perrone)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.