In manette dopo il riconoscimento su Facebook

Un albanese di vent'anni è stato riconosciuto dalla vittima grazie ad una foto pubblicata sul social network. È accusato, insieme ad un connazionale, di aver accoltellato due persone

È stato riconosciuto grazie alle foto pubblicate su Facebook. I carabinieri di Codogno, in provincia di Lecco, hanno arrestato due albanesi coinvolti nell’accoltellamento di due persone. La vittima, infatti, ha riconosciuto l’aggressore grazie alle foto messe sul social network. L’albanese, un 20enne, è stato fermato proprio mentre si stava imbarcando per tornare in Albania. Il giovane, immigrato clandestino e incensurato, e’ stato arrestato assieme a un suo connazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.