“L’acqua del rubinetto è un bene comune. Buona, controllata, sicura”

A Cardano si riflette sull’acqua, alla luce della positiva esperienza della casa dell’acqua della brughiera

A Cardano si riflette sull’acqua. E’ il secondo appuntamento con il mini-ciclo di conferenze sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile organizzate dall’assessorato alle politiche ambientali del Comune di Cardano al Campo. Giovedì 5 novembre alle ore 21 in sala consiliare “Sandro Pertini” in via Verdi si parlerà di acqua, con una conferenza intitolata “L’acqua di rubinetto è un bene comune. Buona, controllata, sicura”.
La serata, organizzata dall’assessorato alle politiche ambientali in collaborazione con il Forum italiano dei movimenti per l’acqua e con la rivista Altreconomia, si pone l’obiettivo, da una parte, di lanciare un’ampia riflessione sul tema dell’acqua pubblica, in un momento storico in cui le liberalizzazioni del mercato dei servizi pubblici rischiano di “privatizzare” persino l’accesso alla risorsa fondamentale per l’esistenza umana. D’altro canto, l’invito insito nel titolo dell’incontro è chiaro: bere l’acqua del rubinetto, che è buona, controllata e sicura come quella che si acquista in bottiglia, in quanto sottoposta per legge a rigidi e periodici controlli da parte delle istituzioni sanitarie e ambientali, ma che consente anche di risparmiare e di produrre meno rifiuti. In questo senso verrà messa in luce l’esperienza tutta cardanese della casa dell’acqua della brughiera, inaugurata lo scorso luglio e da allora costantemente presa d’assalto dai cittadini che hanno mostrato di apprezzare questo esperimento di distribuzione pubblica dell’acqua.
Parteciperanno al dibattito il sindaco di Cardano al Campo Mario Anastasio Aspesi, l’assessore alle politiche ambientali Vincenzo Proto, il consigliere nazionale del Comitato italiano del “Contratto mondiale dell’acqua” Roberto Fumagalli e il redattore di Altreconomia Luca Martinelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.