L’assassino si è portato via le mani della vittima

Polizia al lavoro per cercare gli arti della donna, che il suo aggressore ha mozzato e portato via. La morte causata da numerose coltellate

cocquio trevisago, omicidio, carla molinari, vareseSi è passato al setaccio anche il prato vicino alla casa di Carla Molinari per cercare le sue mani, che l’omicida dell’ottantaduenne ha staccato con un’arma da taglio e portato via. Il particolare agghiacciante è trapelato questa mattina quando sono ripresi i rilievi della polizia sul posto, dopo il lavoro di questa notte. Il buio non ha aiutato certamente gli inquirenti, che comunque avevano già ieri sera rovistato nelle immondizie per cercare particolari. Ora si sa cosa stessero cercando: le mani della donna. Un omicidio che ha trasformato la villa di Sant’Andrea in quello che un investigatore, a tarda notte, si è lasciato sfuggire come “una scena da film horror”.
In effetti gli inquirenti della procura di Varese possono fare affidamento su una scena del crimine lasciata quasi intatta. cocquio trevisago, omicidio, carla molinari, varese
Sembra infatti valido ai fini della ricostruzione dell’accaduto e delle indagini, il lavoro svolto dalla polizia scientifica che a poche ore dal fatto è arrivata sul posto e ha sigillato la casa.
L’abitazione della Molinari è per metà del suo perimetro circondata da prati e da un vialetto, dove si concentrano questa mattina, con un clima meno umido di quello di ieri sera, le ricerche di altri indizi.
La morte della donna sarebbe dovuta a numerose coltellate ma sarà l’autopsia – come avviene in questi casi – a svelare l’ora e la causa precisa del decesso. Sulla vicenda indaga il pubblico ministero della procura della Repubblica varesina Luca Petrucci.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.