La Bosnia “conquista” i varesini

La "settimana bosniaca" delle Acli di Varese si è chiusa domenica: grande affluenza agli appuntamenti dedicati al paese balcanico, tra storia, tradizioni e turismo

Bosnia, una terra in chiaro-scuro da scoprire, da un lato la memoria e le ferite della guerra finita nel 1995, dall’altro le bellezze naturali e l’ospitalità degli abitanti. E tanti varesini si sono fatti prendere dalla curiosità verso un paese vicino geograficamente, ma per molti oscuro: oltre centocinquanta persone hanno partecipato al grande pranzo domenicale che ha chiuso la "Settimana bosniaca", ultimo appuntamento del progetto La cultura genera appetito, promosso dalle Acli provinciali di Varese.

Galleria fotografica

La Bosnia a Varese 4 di 15

Il pranzo al ristorante Com Service di via Speri della Chiesa ha rappresentato ancora una volta l’appuntamento più gettonato, apprezzato per i ricchi piatti della tradizione bosniaca, che unisce elementi di cucina austroungarica e turca, ma anche per l’occasione d’incontro che rappresenta, anche per tanti stranieri che in passato hanno animato gli altri appuntamenti del progetto (tra le ultime settimane etniche, quelle del Marocco, dell’Argentina e delle isole Mauritius). Al termine del pranzo, spazio alle danze tradizionali e allo spettacolo "Kada bjelo je crno – Quando il bianco è nero", di Oscar Agostini e Salih Salimovic, testo che racconta la guerra in Bosnia, il massacro di Srebrenica e l’atteggiamento della comunità internazionale, che perLa settimana bosniaca conquista Varese convenienza e calcolo si lavò le mani davanti al genocidio in corso nei Balcani.
Apprezzati anche gli altri appuntamenti della settimana: la proiezione del film bosniaco "Il segreto di Esma"; l’incontro con il console a Milano Jugoslav Brdar e con i referenti di Ipsia Silvio Ziliotto e Roberto Andervill, che ha visto anche la partecipazione di tanti varesini che negli anni della guerra portarono la loro solidarietà ai bosniaci; il sempre frequentatissimo incontro per i bambini, impegnati in un laboratorio di artigianato tipico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La Bosnia a Varese 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.