La Cimberio ritrova Farabello ma non può fare sconti a Ferrara

Domenica (18,15) il PalaWhirlpool ospita il match tra Varese e la Carife dell'argentino: scontro diretto tra due squadre che aspirano alla salvezza. Per la prima volta Pillastrini ha lavorato in settimana con la rosa al completo

L’appetito vien mangiando: massima di banalità assoluta ma anche verità che tutti conoscono e che vale anche per le vittorie nello sport. Lo sa bene la Cimberio che si è fatta venire l’acquolina in bocca con la splendida vittoria di sette giorni fa a Treviso e che vuole aggiungere subito altri due punti in classifica nel match contro la Carife Ferrara, in calendario a Masnago alle 18,15 di domenica 29.
Galanda compagni hanno infatti la possibilità di riportare il bilancio stagionale in pareggio (finora siamo a tre vittorie e quattro sconfitte) e soprattutto la necessità di riabbracciare il successo sul terreno del PalaWhirlpool dove sono passate Biella, Avellino e Bologna dopo la caduta di Milano all’esordio.

Il match riporta a Varese un gradito ospite, Daniel Farabello (foto), tre stagioni in biancorosso a fasi alterne, anche se l’argentino ha lasciato un buon ricordo di sé alle falde del Sacro Monte. Dopo gli anni della Metis-Casti Group-Whirlpool, la guardia albiceleste è approdata nella città estense, ha contribuito alla storica promozione in A1 ed è stato confermato alla corte di coach Giorgio Valli dove troviamo anche Brian Sacchetti, uno che a Masnago ha mosso i primi passi quando era piccolo e arrivava al palasport per vedere in campo papà Meo.
Gli abbracci però saranno confinati al pre-partita, perché dalla palla a due in avanti Varese e il proprio pubblico dovranno concentrarsi sui due punti da mettere in carniere: Ferrara è avversaria diretta della Cimberio nel senso che appartiene alla medesima fascia di classifica e fino a ora ha ottenuto due vittorie (contro Teramo all’esordio e Napoli settimana scorsa).
Per il match contro la Carife, coach Pillastrini ha a disposizione la squadra al completo e questo è già un grande passo avanti rispetto al recente passato. Addirittura ci potrebbe essere la possibilità di un "ballottaggio" per entrare nei 12 giocatori a referto; la scelta dell’escluso cadrà tra Passera (in ripresa dall’infortunio ma ancora non al meglio), Mian (che ha qualche linea di febbre) e Zahariev.
Gli ospiti, perso per infortunio Zanelli, hanno da poco aggiunto al gruppo il play napoletano Spinelli e vantano diversi stranieri di buon livello come il corpulento Jamison, Grundy o il taletuoso Luke Jackson, uno con esperienza Nba tra Cleveland, Clippers, Toronto e Miami. Interessante anche il duello tra il play Sangaré e Childress o, se l’ex milanese giocherà in guardia, tra lui e Reynolds che in settimana ha proseguito a lavorare nell’ottica di inserirsi tra i meccanismi diella Cimberio.

LA CURIOSITA’ – Varese e Ferrara si affrontano per la prima volta nella massima divisione ma si incrociarono anni fa, all’epoca della prima parentesi in A2 dei biancorossi. In particolare, la Cagiva di Dodo Rusconi ottenne un successo fondamentale contro la Carife alla quart’ultima giornata che di fatto certificò il ritorno nella massima serie, promozione divenuta poi ufficiale nel match successivo contro Padova. Nell’88-66 finale ci furono 26 punti di Komazec, 15 di Meneghin e 14 dal pivot Evers Burns che aveva da poco sostituito Mark Buford. Curiosamente quella Carife fu in parte figlia proprio di Pillastrini, a Ferrara nella stagione precedente.

Cimberio Varese – Carife Ferrara

Varese: 7 Morandais, 8 Antonelli, 9 Mian, 10 Galanda, 11 Thomas, 12 Zahariev (4 Passera), 14 Martinoni, 17 Cotani, 19 Tusek, 20 Reynolds, 22 Childress, 31 Gergati. All. Pillastrini.
Ferrara: 4 Jamison, 5 Farabello, 6 Nnamaka, 7 Borsato, 8 Salvi, 9 Spinelli, 10 Jackson, 11 Mazzola, 14 Sacchetti, 16 Grundy, 31 Sangaré, 40 Rizzo. All. Valli.
Arbitri: Pozzana, Martolini, Crescenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.