“La corazzata Potemkin sta affondando”

La Lega Nord attacca la maggioranza: "È evidente la spaccatura nel centrosinistra su fondazione Montevecchio e centro culturale ".

«All’interno della coalizione che attualmente governa il nostro comune appare evidente la spaccatura che avevamo denunciato». La Lega Nord dice la sua sulle manovre nel campo del centrosinistra, dopo l’intervento di Sinistra per Samarate che sostiene la necessità di un ripensamento del Centro Culturale e della Fondazione Montevecchio.
«Dopo aver lasciato trascorrere anni in modo assai poco costruttivo dal punto di vista civico e politico, alcune aree della sinistra samaratese prendono le distanze dalla prossima ricandidatura di Solanti a sindaco».
 
Sulle opere pubbliche, la Lega attacca frontalmente l’assessore Michele Carlucci e lo accusa di aver chiesto solo ora discontinuità e la rinuncia al centro culturale. «Ora che si prospetta il naufragio della corazzata Potemkin, tutti pronti a dare addosso l’uno all’altro». Sul centro culturale polivalente la posizione della Lega è nota: l’opera sarebbe solo una spesa insostenibile per il Comune, un «luogo di celebrazione per la casta», «un’opera di nessuna utilità».
Sulla stessa linea il giudizio sulla Fondazione Montevecchio, duramente osteggiata dall’opposizione fin dalla sua costituzione: gli uomini del carroccio accusano addirittura la maggioranza di aver usato «le famiglie dei quaranta ragazzi che frequentano la scuola di musica come “scudi umani” da critiche fondate o meno. Una pratica da terroristi palestinesi». E anche su questo tema la Lega fa notare le spaccature nel centrosinistra, con la presa di distanza della Sinistra che aveva chiesto un cambio di rotta nella gestione della villa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.