La Pro Patria a Foligno col coltello tra i denti

I tigrotti vogliono rifarsi del pareggio contro il Sorrento. I ragazzi di Cosco giocheranno domenica 29 novembre alle 14.30 allo stadio "Blasone"

Il pareggio amaro di domenica scorsa contro il Sorrento ha lasciato in casa Pro Patria una voglia di rivincita che, se presa nel giusto modo, può davvero portare la squadra di Cosco alla svolta stagionale.

I bianco blu saranno in campo domenica 29 novembre alle 14.30 a Foligno. L’allenatore tigrotto, intanto, ha dovuto fare i conti con l’ennesima defezione: nell’amichevole di giovedì pomeriggio, di fatti, si è fermato il centrocampista Sandro Lombardi e domenica non sarà a disposizione del tecnico. Migliorano, anche se lentamente, le condizioni di Cristiano, che a Foligno potrebbe partire dalla panchina. Ancora out, inveve, Barbagli, Melara, Ripa e Paponetti, mentre Bruccini dovrebbe vestire una maglia da titolare così come Chiecchi, che verrà schierato come laterale sinistro difensivo. In attacco ancora fiducia al duo atipico formato da Serafini e Urbano, sbloccatosi contro il Sorrento e pronto a ripetersi.

Luca Fusi, allenatore del Foligno, non potrà contare su due pedine molto importanti del proprio scacchiere: la punta argentina Turchi e il difensore Guastalvino saranno in tribuna a scontare la squalifica dopo le espulsioni rimediate al “Franco Ossola” di Varese. I “falchetti” sono una delle squadre che riesce a esprimere un calcio bello e veloce, basato sul 4-3-3 offensivo impartito da mister Fusi. Il tridente d’attacco, in assenza del “puntero” Turchi, sarà formato dall’ex Legnano Virdis, Cavagna e uno tra Calderini e Giacomelli.

Foligno – Pro Patria (Probabili formazioni).

Foligno: Rossini, Pancelli, Gregori, Lispi (Furiani), Rossi, Sciaudone, Borgese, Castellazzi, Virdis, Cavagna, Calderini (Giacomelli). All. Fusi.
Pro Patria: Caglioni, Aquilanti, Rinaldi, Pivotto, Chiecchi, Baù, Bruccini, Passiglia, Pacilli, Serafini, Urbano. All. Cosco.
Arbitro: Bindoli di Venezia (Raffaelli e Pignone)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.