“La Regione non fa le strategie della Fiat”

Il sottosegretario alla Presidenza della Lombardia, Marcello Raimondi interviene dopo che i sindacati dello stabilimento di Arese hanno chiamato in causa la Regione. "Sbagliano interlocutore"

"Sbagliano interlocutore i consiglieri regionali e gli esponenti dei sindacati che hanno chiesto al Presidente Formigoni di intervenire sulla vicenda dei trasferimenti dei 232 lavoratori dallo stabilimento Fiat di Arese a Torino: non è la Regione Lombardia a fare le strategie di Fiat che sta definendo il suo piano industriale, quanto piuttosto il gruppo torinese e le rappresentanze sindacali che siedono ai tavoli romani dove si svolge la contrattazione a livello nazionale".
Lo afferma il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, Marcello Raimondi.
"La Regione Lombardia ha fatto tutto ciò che poteva fare – prosegue Raimondi – e in questi mesi ha dimostrato che, pur in una situazione di crisi, sta affrontando con strumenti e risorse proprie i problemi legati alla situazione occupazionale, utilizzando gli ammortizzatori e i tavoli di gestione delle crisi aziendali".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.