La Robur corsara sale ai piani alti

Prima vittoria esterna per l'Abc che vola in classifica con un Lombardi da applausi. Scivolano in casa Saronno e Legnano contro Torino e Castelnovo

Nel settimo turno del campionato di B Dilettanti festeggia solo la Abc Robur tra le varesine, ma è un risultato con i fiocchi: non tanto per la vittoria in sé (Como è il fanalino di coda) quanto piuttosto per due punti che portano gli uomini di Zambelli al secondo posto in classifica. A Saronno e Legnano invece maturano due sconfitte dopo prestazioni orgogliose ma sfortunate.

Ims Como – Abc Varese 54-64 – Primo successo esterno stagionale per la Abc che espugna Como nonstante i problemi di organico, conquista la quinta vittoria e si insedia in classifica alle spalle della sola e imbattuta Moncalieri/Torino. E dire che i gialloblu hanno dovuto rinunciare ai "Rovera Bros": se Tino è assente da tempo, anche Filippo ha dovuto sedersi in panchina dopo l’intervallo (fino a lì 16 punti) per un problema fisico. Piegare Como è stato tutt’altro che facile visto che i lariani sono restati pienamente in partita per 35′, poi le folate di un Lombardi da favola (23 punti, 9/15 dal campo) danno la spallata ai padroni di casa. Nell’economia del match pesa anche la bella prova del giovane Tacchini, in doppia cifra, solido a rimbalzo e sempre più integrato nella categoria.

Press Bolt Saronno – Zerouno Moncalieri/Torino 55-64 – La capolista Zerouno, squadra che ha riportato il grande basket a Torino (gioca al PalaRuffini anche se è "espressione" di Moncalieri), è troppo forte per una volenterosa Press Bolt, capace di impegnare a fondo ma non di battere la squadra che ha nell’ex Rooster Maurizio Giadini la propria punta di diamante. La gara si decide nella ripresa quando gli ospiti piazzano due parziali (13-21 e 11-19) che vanificano l’ottimo primo tempo della squadra di Saini. A De Piccoli (18 punti) si affianca Santroni ma i vari Soave, Boella e appunto Giadini (top scorer dei suoi con 14) chiudono i conti nei minuti finali.

Royal Legnano – Coopsette Castelnovo 77-80 – Più dolorosa la caduta di Legnano che cede in casa, di misura, a una Castelnovo dal dente avvelenato dopo la sconfitta interna con Saronno. Non mancano le attenuanti alla Royal, sempre priva di Akrivos e dalle rotazioni ridotte: in pratica i Knights si dividono in sei il minutaggio (più 9 minuti di Cagner), trovano punti e sostanza dai vari Priuli, Benzoni o Bianchi ma alla lunga pagano l’impatto di Bartoccetti (20, con un paio di conclusioni vincenti nel finale) e soci. Finisce 77-80 quando Grobberio realizza il canestro che mette fine al match.

Classifica: Moncalieri 14; VARESE, Monza 10; CASTELLANZA, Monfalcone, Piacenza 8; SARONNO, Rovereto, Valenza, Corno di R., Castelnovo 6; Marostica, Iseo 4; Como 2.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.