La violenza sulle donne la si combatte anche con la conoscenza

Il comune e l'istituto Don Milani hanno organizzato una conferenza sul temma della violenza alle donne

Il Comune di Malnate ha organizzato una conferenza sulla campagna “fiocco bianco” per celebrare la giornata mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre) e la giornata mondiale dei diritti dell’infanzia , che si celebra il 20 novembre. Presente alla conferenza anche Marco Damiani, dell’istituto Don Milani, il segnale del primo passo per l’attivazione di una collaborazione tra il comune e la Scuola superiore. Una collaborazione per organizzare progetti esclusivamente di svago, sportivi e culturali. 
Al  “Don Milani” si organizzerà infatti una conferenza contro la violenza sulle donne, a cui sarà dedicata un’assemblea d’istituto. La violenza in famiglia è quasi cronaca quotidiana, le notizie di violenze ad opera di ex fidanzati si moltiplicano sui quotidiani, lo stesso avviene per gli stupri. In questi casi la fascia d’età maggiormente esposta è quella dei giovani, magari più ingenui o più “silenziosi”, tanto che dopo aver subito tali violenze, spesso, non le denunciano. Allora occorre sensibilizzare proprio i giovani, i più deboli e i più esposti a questo tipo di violenza, in modo da capire come affrontarlo o come prevenirlo.

Con il sindaco è stato affrontato anche il tema, sempre associato alle mura scolastiche, del bullismo. L’isituto Don Milani, grazie alla sensibilità della preside, autrice di “Io non ho paura”, libro sul bullismo, si muove molto nella prevenzione di questa forma di violenza. La scuola, intende realizzare una conferenza a Malnate proprio su questo argomento. Sarebbe utile che il messaggio venisse amplificato dalle associazioni presenti sul territorio, compresa l’Associazione dei genitori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.