La Von fa visita alla Palermo di Bujka

La grande ex biancorossa è la giocatrice più rappresentativa della neopromossa siciliana. Varese deve rinunciare a Verde, che ha una forte distorisione al dito. Si gioca sabato alle 15,30

C’è un ostacolo speciale sulla strada della Yamamay Von che sabato pomeriggio scenderà in acqua nella piscina dell’Athlon Palermo. La neopromossa formazione siciliana infatti è guidata dai gol, dalla potenza e dall’esperienza di un’atleta ben nota dalle parti di via Copelli, Barbara Bujka.
barbara bujkaIl centroboa ungherese (foto)
 due anni fa fu grande protagonista con la calottina della Varese Olona e oggi si è incaricata di condurre la squadra di Antonio Piccione nel massimo campionato.
Un compito che la magiara sta assolvendo nel migliore dei modi, con venti reti messe a segno in soli cinque incontri. Una media spaventosa che la Yamamay di coach Jacopo Bologna è chiamata a far diminuire, nonostante un problema che ne rende più difficile la missione.
Tra le fila della Von infatti, non ci sarà Medea Verde: la boa lamenta una forte distorsione a un dito, subita nell’incontro con Rapallo (in un’azione non sanzionata dall’arbitraggio insufficiente di Bacis), andrà a referto ma non scenderà in vasca. Un’assenza difficile da sostiutuire perché l’azzurrina ha tutte le caratteristiche per rispondere a Bujka con le stesse armi dell’ungherese. «Silvia Favini sarà chiamata per prima a svolgere quel lavoro - spiega coach Bologna – ma anche le altre sue compagne dovranno alternarsi e dare una mano. Questa è una partita in cui tutte dovranno alzare i propri standard e fornire un contributo speciale: non voglio aggrapparmi ad alibi, credo si debba andare oltre e provare a vincere lo stesso».

Varese infatti non può concedere nulla alle rivali, che in cinque giornate hanno raccolto un successo e un pareggio: Motta e compagne, dopo lo stop interno patito contro Rapallo, non possono più commettere passi falsi almeno contro squadre del proprio livello. Per questo l’aereo che decollerà all’alba da Malpensa avrà a bordo volti determinati a fare il massimo. «Oltre a Bujka dovremo fare attenzione a una ragazza giovane ma già molto forte come Gagliano; Piccione è un ex giocatore e sa far girare bene le atlete e infine – chiude Bologna – se si giocherà all’aperto cambieranno diversi riferimenti. Ma, come detto, se ognuno di noi darà il massimo, potremo violare un campo difficile. Ogni partita quest’anno è importante e quanto accaduto a Padova, dove l’allenatore Sellaroli si è dimesso per aver pareggiato con l’Imperia, è la dimostrazione che non esistono match scontati».

Athlon 90 Palermo – Yamamay Von Varese

 

Palermo: 1 Mazepova, 2 Gagliano, 3 Nuccio, 4 Cannatella, 5 Calamita, 6 Arangio, 7 Elmo, 8 Bujka, 9 Acampora, 10 De Benigno, 11 Ferotti, 12 Tagliaferri, 13 Ignaccolo. All. Piccione.
Varese: 1 Van der Meijden, 2 Perego, 3 Esposito, 4 Verde, 5 Vettorello, 6 Repetto, 7 Fantasia, 8 Cantone, 9 Vitale, 10 Rambaldi, 11 Mendozza, 12 Favini, 13 S. Motta. All. Bologna.
Arbitro: Zappatore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.