La Yamaha chiude lo stabilimento italiano

L'azienda nipponica, portata al successo da Valentino, ha deciso di trasferire in Spagna lo stabilimento, licenziano operai e impiegati di Gerno di Lesmo

Chiude lo stabilimento Yamaha di Gerno di Lesmo a Monza. I lavoratori hanno manifestato questa mattina, giovedì 19 novembre, davanti alla sede della Regione.
Operai e impiegati della Yamaha Motor Italia  contestano la decisione della casa giapponese di chiudere lo stabilimento e di licenziare il personale.
 
«Mentre in tutto il mondo si celebrano i successi sportivi di Yamaha – scrive la Rsu in un volantino – in Italia l’incapacità di un gruppo dirigente che avrebbe dovuto prevedere il mutamento di un mercato, con una seria politica di contenimento dei costi, ha deciso nella maniera più barbara possibile e, senza il ben minimo preavviso, il licenziamento di 67 persone».
 
 La Yamaha che quest’anno si e’ aggiudicata il Motomondiale con Valentino Rossi, ha deciso di smantellare il suo impianto nella penisola e di trasferirlo in Spagna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.