Lanciato il satellite ESA SMOS: il meteorologo dello spazio

Lanciato dalla Russia un dispositivo in grado di monitorare l'effetto dei cambiamenti climatici sull'equilibrio naturale del pianeta

il satellite esa smosUn satellite supertecnologico, per capire meglio dove ci stanno portando i cambiamenti climatici della Terra. Questo è l’obiettivo di SMOS, nuovo progetto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). SMOS è stato lanciato nello spazio proprio questa mattina, lunedì 2 novembre, da una stazione russa situata a Plesetsk.

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di analizzare il contenuto d’acqua sulla crosta terrestre e la salinità degli oceani: si tratta della prima volta in cui analisi di questo tipo si fanno dallo spazio. SMOS ci aiuterà anche a realizzare previsioni del tempo più accurate.

Nel 2009 i cambiamenti climatici della Terra sono una realtà assodata, ma dobbiamo ancora capire quale impatto potranno avere sulle precipitazioni e su altri fenomeni metereologici: SMOS ci aiuterà a capirlo.

Il satellite misurerà il contenuto d’acqua del suolo terrestre ogni tre giorni, fino ad una profondità di due metri. Si tratta di un parametro chiave per il monitoraggio delle attività di fotosintesi delle piante. L’analisi della salinità degli oceani, invece, renderà più interpretabile la circolazione delle correnti.

Questa missione dell’ESA durerà tre anni, ma potrebbe essere estesa per ulteriori due anni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.