Lega:”Adesso inseriamo la croce nella bandiera italiana”

«Ancora una volta dagli svizzeri ci viene una lezione di civiltà». A dirlo è Roberto Castelli, leader leghista, riferendosi al referendum svizzero che ha sancito il divieto alla comunità islamiche di erigere minareti

«Ancora una volta dagli svizzeri ci viene una lezione di civiltà». A dirlo è Roberto Castelli, leader leghista, riferendosi al referendum svizzero che ha sancito il divieto alla comunità islamiche di erigere minareti, il “campanile” delle moschee islamiche. «Il messaggio che arriva soprattutto a noi che viviamo vicini a questa terra, è forte. – prosegue Castelli – Occorre un segnale forte per battere l’ideologia massonica e filoislamica che purtroppo attraversa anche le forze alleate della Lega». Infine aggiunge: «Credo che la Lega Nord possa e debba nel prossimo disegno di legge di riforma costituzionale chiedere l’inserimento della croce nella bandiera italiana».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.