Malattie infiammatore dell’intestino: una patologia in crescita

Sabato 7 novembre si confronteranno specialisti su malattie come il morbo di Crohn e la colite uclerosa, che colpiscono sempre più la fascia tra i 20 e i 40'anni

Le malattie infiammatorie croniche dell’intestino, come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, hanno un forte impatto sulla qualità di vita delle persone che ne sono affette – la fascia d’età prevalente d’insorgenza si colloca tra i 20 e i 40anni –  sia perché necessitano di terapie continuative sia perché sono caratterizzate dall’alternanza di fasi acute e fasi di remissione per non parlare delle complicanze che possono insorgere. L’argomento sarà trattato nel corso di un incontro medici-pazienti in programma sabato 7 novembre all’ospedale di Busto Arsizio (ingresso da via Arnaldo da Brescia, aula Suor Bianca h. 9-12).
L’evento, organizzato dalla Unità Operativa di Medicina I ed Endoscopia Digestiva del presidio bustocco, dall’Unità Operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale di Gallarate e da A.M.I.C.I., l’Associazione per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino della Lombardia, mira a fornire ai pazienti e i loro familiari una panoramica completa di queste patologie. Grazie all’intervento di specialisti in questo settore, saranno spiegate le tecniche di diagnostica endoscopica ed ecografica e saranno illustrate le nuove acquisizioni terapeutiche come i farmaci cosiddetti “biologici” e gli aspetti nutrizionali e dietetici. Al termine dell’incontro è previsto un momento dedicato al pubblico, che potrà sottoporre dubbi e quesiti ai relatori intervenuti.
«Di queste patologie – spiega il dr. Giordano Bernasconi, primario dell’Unità Operativa di Medicina I a indirizzo gastroenterologico dell’ospedale di Busto Arsizio – sono affette in Italia circa 150mila persone, un dato che è il risultato dell’aumento significativo di casi verificatosi negli ultimi 50 anni. Iniziative come quella organizzata a Busto sono importanti per sensibilizzare la popolazione rispetto al  
problema. E’ fondamentale infatti arrivare il più presto possibile alla diagnosi di queste patologie, in modo da avviare la terapia più appropriata».
L’ospedale di Busto Arsizio ha un ambulatorio dedicato alle patologie infiammatorie croniche dell’intestino che segue circa 400 pazienti e di cui è responsabile il Dr Carlo Girelli.
 
Programma
 
9.00 Saluto e introduzione all’incontro da parte di A.M.I.C.I. – Ing. Paolo Capelli
9.15 Le malattie infiammatorie intestinali. Una visione panoramica. Dr G. Bernasconi
9.40 Diagnostica endoscopica ed ecografia. Quando e perché. Drsa Paola Porta
10.00 Aspetti terapeutici. I farmaci biologici. Drsa M. Feliziani
10.20 COFFEE BREAK
10.40 Aspetti nutrizionali e dietetici. Ruolo dei simbiotici. Dr CM Girelli
11.00 La leucocitoaferesi nella Rettocolite Ulcerosa. Dr L. Ferraris.
11.15 Spazio aperto per domande-risposte tra pubblico e relatori
12.00 Fine dei lavori.
 
Relatori
  • Giordano Bernasconi. Direttore U.O. Medicina 1°, Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva. Ospedale di Busto Arsizio
  • Marcella Feliziani. Dirigente Medico, U.O. Gastroenterologia, Ospedale di Gallarate.
  • Luca Ferraris. Direttore U.O. Gastroenterologia, Ospedale di Gallarate
  • Carlo Maria Girelli. Dirigente Medico. U.O. Medicina 1°, Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva. Ospedale di Busto Arsizio
  • Paola Porta. Dirigente Medico. U.O. Medicina 1°, Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva. Ospedale di Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.