Mercati: comune e Inps insieme contro gli abusivi

E' il primo accordo del genere in Italia per la verifica e la repressione delle irregolarità tra esercenti nelle aree pubbliche

E’ stato siglato questa mattina in Comune un protocollo di intesa Comune-Inps – il primo del genere in Italia – sul commercio ambulante, alla presenza dell’assessore alle Attività produttive Salvatore Giordano e del direttore Inps-Varese, Baldassarre De Santis.

Obiettivo delle parti è quello di operare congiuntamente per contrastare ed eliminare fenomeni di abusivismo commerciale e contributivo nei mercati ambulanti. Per più motivi. Infatti l’articolo 1 del protocollo è esplicito su questo punto. I firmatari “considerano l’abusivismo come un fattore di rischio per la sicurezza dei lavoratori, elemento destabilizzante del corretto sviluppo economico del settore del commercio ambulante, nonché fattore che ostacola la leale concorrenza tra gli esercenti il commercio su aree pubbliche”.

Nell’accordo l’Inps si impegna a comunicare al Comune di Varese l’esito delle verifiche e dei controlli ispettivi eseguiti, per consentire l’opportuna adozione, da parte dell’Amministrazione Comunale, degli eventuali provvedimenti sanzionatori. L’amministrazione comunale invece garantirà il supporto nelle azioni di controllo e di accesso alle aree occupate dagli ambulanti, insieme agli Ispettori di vigilanza, assicurando, dove necessario, anche l’impiego delle forze di polizia locale nell’identificazione dei soggetti sottoposti al controllo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.