Mucci: “Nessuna candidatura alle regionali”

Il primo cittadino di Gallarate smentisce le voci che lo vorrebbero in lista per le elezioni del 2010. "La nostra area politica ha già un suo candidato"

Nicola Mucci vuole rimanere sindaco di Gallarate fino al termine del mandato, nel 2011. Il primo cittadino è intervenuto con una nota per smentire le voci che lo volevano candidato del PdL alle Nicola Mucci: "non mi candiderò alle regionali 2010"elezioni regionali del marzo prossimo. «Intendo precisare, onde evitare il reiterarsi di notizie fuorvianti, che l’area laico riformista e cattolica del PDL, della quale io sono esponente, ha già indicato con chiarezza il proprio candidato in vista della prossima scadenza elettorale». Un riferimento a Gioacchino Caianiello, grande tessitore del PdL in provincia di Varese, la cui corsa alle regionali è data ormai quasi per certa. «Non mi risulta che da parte del diretto interessato sia mai stata annunciata alcuna rinuncia, né che siano intervenute valutazioni alternative da parte degli organi di partito su tale candidatura. Il mio e l’impegno di numerosi amici del PDL va in questa direzione. Ricordo, inoltre, come più volte ho dichiarato, che proseguo il mio lavoro di Sindaco, rimanendo a disposizione del Partito e dell’area politica di mio riferimento, consapevole che qualsiasi futura valutazione, anche relativa alle prossime elezioni, verrà da me assunta con spirito di assoluta e democratica condivisione con i tanti amici con i quali mi onoro di svolgere il mio impegno politico oramai da più di un decennio. Qualsiasi decisione dovrà essere improntata al bene del PDL ed in esso per un futuro di forza e compattezza dell’area laica riformista e cattolica. Lo spirito che anima l’impegno politico delle tante persone che ormai si richiamano a tale area del PDL è di scambievole fiducia e stima e, certamente, vorrà garantire una fondamentale rappresentatività dei nostri valori e del nostro territorio in Regione Lombardia. Per quanto mi concerne continuerò il mio impegno di testimonianza politica e culturale sino a quando mi verrà concesso e sino a quando i concetti sopra ricordati continueranno a permeare l’agire dell’area laica riformista e cattolica». 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.