Nasce il frigo del futuro, amico dell’ambiente

Non userà gas e consumerà di meno: il progetto è realizzato da Camfridge, dell'università di Cambridge e da un partner di esperienza come Whirlpool Europe

frigorifero ecologico whirlpool Non usa gas, non fa rumore e consuma di meno. Nei laboratori dell’università di Cambridge e con un partner di esperienza come Whirlpool Europe, è nata una nuova concezione di frigorifero ecologico. Il progetto fa capo alla società Camfridge, un centro di ricerca dell’ateneo inglese e si basa su un nuovo concetto tecnologico: la refrigerazione magnetica. Un’innovazione che andrà a sostituire il vecchio "compressore" e i gas, che fino ad oggi hanno permesso di creare basse temperature, con nuovi materiali. L’innovazione sta proprio qui: questi ultimi, quando vengono sottoposti a un campo magnetico aumentano la propria temperatura ma quando il campo viene interrotto si raffreddano andando a registrare temperature più basse di quelle originali. Questo permette dunque di raffreddare senza dover ricorrere ai gas, nocivi per l’ambiente. Ma non è tutto, secondo i primi dati a disposizione dei progettisti questa tecnologia sembra essere anche più efficiente dal punto di vista energetico in quanto, per funzionare, consuma di meno. Il progetto diventerà presto un prototipo di dimensioni reali per poi diventare anche un’applicazione per gli elettrodomestici su scala industriale.

La prima apparizione in pubblico del frigorifero amico dell’ambiente è in programma per il 2012. In occasione dei Giochi Olimpici di Londra potremo vedere gli atleti rifornirsi dai piccoli frigo a raffreddamento ecologico. 
Il progetto ha ottenuto finora pareri positivi e ha ricevuto un finanziamento importante da Carbon Trust, l’organismo indipendente istituito dal governo britannico a fronte della minaccia del cambiamento climatico, con lo scopo di accelerare il passaggio ad una economia "low carbon". 

Bracken Darrell, presidente di Whirlpool Europe, ha presentato così il progetto: «L’innovazione è la linfa vitale di Whirlpool, specialmente quando questa riguarda la sostenibilità. Siamo orgogliosi di partecipare a questo progetto come partner industriali. Siamo inoltre molto felici del sostegno del Carbon Trust. Ci troviamo ancora in una fase esplorativa, ma questa tecnologia appare promettente e saremmo lieti di offrire a milioni di consumatori nel mondo una piccola rivoluzione nella loro cucina».


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.