Nuovo orario SBB, scompaiono i collegamenti Bellinzona Milano

Il 13 dicembre entra in vigore l'orario delle ferrovie svizzere: stop ai diretti sulla metropoli lombarda. In compenso compare un Bellinzona-Gallarate, utile per l'accesso a Malpensa

Meno treni tra Ticino e Lombardia. Dopo la scomparsa della società Cisalpino, si riduce anche il traffico regionale diretto tra i due paesi: da domenica 13 dicembre, con l’entrata in vigore del nuovo orario SBB/FFS, scompaiono i collegamenti diretti tra il Ticino e Milano, mentre per la prima volta compare un collegamento Bellinzona-Luino-Gallarate.
 
Sull’asse del Gottardo è confermata l’offerta cadenzata nel traffico regionale introdotta lo scorso anno: la S10 prevede un treno ogni 30 minuti tra Bellinzona e Chiasso, con prolungamento su Biasca e Albate Camerlata ogni 60 minuti.  Scompaiono invece le tre coppie dirette Bellizona-Milano. Passano da nove a sette le coppie di Eurocity tra Zurigo e Milano.
 
Novità positive invece sulla linea che percorre la costa lombarda del Lago Maggiore: dal 13 dicembre un treno diretto collegherà direttamente Bellinzona con Gallarate, dove troverà corrispondenza con i collegamenti ferroviari per Domodossola e Milano e con quello automobilistico per Malpensa. Il treno TILO partirà da Bellinzona alle 7.54 e arriverà a Gallarate alle 9.47. Il ritorno prevede partenza da Gallarate alle 15.13 (arrivo a Bellinzona alle 15.13) con arrivo alle 17.08. Il servizio è quindi utile come collegamento giornaliero soprattutto per i ticinesi diretti in Italia, meno per chi dalla provincia di Varese deve andare a Bellinzona. Oltre a questo sono previsti altri sette collegamenti da Bellinzona/Cadenazzo a Luino.

Gli orari completi delle relazioni Ticino-Lombardia possono essere scaricati dal sito di Tilo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.