Operazione “supermercati sicuri”, 7 aresti

Nell’ultimo fine settimana, in concomitanza con le prime aperture domenicali per il prossimo periodo natalizio, i Carabinieri della Compagnia di Rho si sono concentrati sul monitoraggio dei supermercati e centri commerciali

Nell’ultimo fine settimana, in concomitanza con le prime aperture domenicali per il prossimo periodo natalizio, i Carabinieri della Compagnia di Rho si sono concentrati sul monitoraggio dei supermercati e centri commerciali.
Il servizio, attuato anche con l’ausilio di personale in borghese, ha avuto la finalità di prevenire quei reati strettamente connessi agli specifici obiettivi, con particolare riferimento ai reati contro il patrimonio.
I furti all’interno degli esercizi commerciali, ma anche quelli in danno dei cittadini intenti a caricare la spesa nel bagagliaio della macchina, rappresentato infatti fattispecie che ingenerano allarme e preoccupazione, venendo segnalati dalle stesse associazioni di categoria.
E proprio in queste direzioni si è concentrata l’attività dei militari rhodensi, i quali hanno attentamente vigilato tutti i principali supermercati e centri commerciali di comuni di Rho, Bollate, Baranzate e Novate Milanese – Esselunga, GS, Metropoli, Coop solo per citare i maggiori – identificando le persone sospette che si aggiravano nei pressi e procedendo ad arresti e denunce in flagranza di reato.
In manette sono infatti finiti sette soggetti, tutti stranieri e con specifici precedenti, mentre altri due sono stati denunciati in stato di libertà.
Un ucraino di 36 anni, un ecuadoregno di 19, due rumeni di 16 e 27 anni, un marocchino di 31, un peruviano di 26 ed un serbo di 50, sono stati arrestati per furto aggravato.
Una semplice denuncia a piede libero è invece toccata ad un altro rumeno ed un altro ucraino, rispettivamente di 16 e 36 anni.
Tra indumenti, generi alimentari, superalcolici e cosmetici avevano sottratto circa 4.000 Euro di refurtiva.
I Carabinieri li hanno intercettati nei parcheggi antistati gli esercizi commerciali, mentre tentavano di guadagnare la fuga a bordo di auto con complice che li aspettavano.
Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita agli aventi diritto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.