Pestaggio e rapina ai danni di due studenti

Arrestati i tre capi del “branco”, tra i 18 e i 23 anni. Durante le perquisizioni sequestrata anche della droga

Al termine di complesse indagini durate per circa 4 mesi, i Carabinieri della Stazione di Lainate sono riusciti ad identificare ed arrestare tre degli autori di un brutto episodio verificatosi lo scorso 7 luglio. Intorno alle 23.00, due studenti lainatesi, di 18 e 19 anni, mentre passeggiavano nella via Litta, venivano avvicinati da un branco di circa 10 giovani, alcuni dei quali minorenni, i quali dopo averli insultati ripetutamente, li gettavano a terra colpendoli con pugni e calci.
Prima di fuggire, i malviventi li rapinavano dei 100 Euro contenuti nei portafogli. Le vittime dovevano ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Rho e riportavano lesioni per 10 giorni, causa delle numerose escoriazioni al torace, agli arti ed al capo.
 
Il paziente lavoro investigativo condotto dai militari lainatesi, i quali hanno vagliato decine di testimonianze ed analizzato tutte le riprese video delle telecamere attivate lungo le vie di fuga, ha consentito alla fine di individuare quantomeno i tre leaders del branco, materiali autori della rapina e del pestaggio.
Su ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Milano, il quale ha concordato con le risultanze prodotte, in manette sono finiti: V.M., 19 anni, rhodense, trovato anche in possesso di una pistola a salve; T.A., 23 anni, ed F.C., 18 anni, lainatesi, tutti nullafacenti e già con qualche pregiudizio di polizia.
A casa dell’ultimo, nelle corso della perquisizione conseguente all’arresto, sono stati trovati 10 grammi di cocaina, hashish e marijuana, motivo per il quale veniva denunciato per detenzione illecita di stupefacente. I tre soggetti si trovano nel carcere di San Vittore e non si esclude che possano risultare autori di altri analoghi colpi in danno di coetanei. È al vaglio la posizione degli altri componenti del branco, i quali sostengono di aver avuto un ruolo meramente passivo e di non aver condiviso l’azione criminosa degli arrestati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.