Porfidio multato due volte in dieci minuti: «Accanimento nei miei confronti»

Il consigliere d'opposizione chiede nuovamente le dimissioni del comandante della Polizia Locale Alessandro Casale per la questione delle multe in via Roma ma rimedia due contravvenzioni per volantinaggio abusivo

La sua battaglia contro le multe la sta pagando cara il consigliere comunale della lista "La Voce della Città" Audio Porfidio che ha rimediato, durante un volantinaggio, due multe per lo stesso motivo nel giro di dieci minuti. Le mostra ai giornalisti e parla di accanimento e intimidazione nei suoi confronti: «Dei miei ragazzi stavano volantinando appoggiando un volantino sui parabrezza delle auto – racconta lo stesso consigliere comunale – e la Polizia Locale ha avuto la prontezza di multarmi due volte per lo stesso motivo a distanza di dieci minuti dalla prima multa e a pochi metri di distanza. Una multa è di piazza Garibaldi e una in via Catania. So che non si possono mettere i volantini ai parabrezza ma quando chiamo la polizia locale perchè ne ho cinque o sei sulla mia macchina non intervengono mai».

Il volantinaggio riguardava la gestione delle multe in via Roma e in particolare Porfidio ce l’ha con il comandante Alessandro Casale reo, a suo dire, di aver impedito più di una volta l’accesso agli atti di un consigliere comunale: «Ho già depositato un esposto in procura sulla vicenda – fa sapere il vulcanico consigliere – nei confronti del comandante della Polizia Locale per impedimento dello svolgimento delle mie attività di consigliere comunale. Questa storia deve finire, Busto non ha bisogno di un comandante-dirigente e per questo chiedo le sue dimissioni». Audio Porfidio, infine, si appella ai cittadini: «Io li difendo ma ora devono essere loro a difendere me – ha concluso il consigliere – scendendo in piazza a manifestare contro il modo in cui viene gestito il comando della Polizia Locale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.