Primo stop per l’Under 19

Desio si vendica del match di andata e sconfigge a Masnago (76-86) una Whirlpool incompleta. I brianzoli guadagnano anche la differenza canestri

La Whirlpool Varese subisce il primo stop stagionale ad opera di Desio, sua diretta avversaria nel primo girone dell’Under 19 eccellenza, con il punteggio di 76-86 che ribalta così il risultato dell’andata (66-69) e fa guadagnare ai brianzoli il +7 nella differenza canestri. La Nippon ha imposto la zona per tutti i 40’ grazie alle eccellenti condizioni fisiche e atletiche dei propri giocatori, che hanno avuto ottime percentuali ai tiri con Torgano (31), Casati (19) e Brown (17). Sul fronte opposto i ragazzi di coach Cavicchi hanno tenuto testa ai brianzoli per tre quarti di gara, spendendo però molte energie anche a causa di diversi problemi: Terzaghi, infortunato, Lenotti con disturbi fisici e Iovene appena rientrato dopo un periodo di sosta. Le buone prestazioni di Angelucci, Chiesa e Mian, quest’ultimo uscito per 5′ dopo il quarto fallo nell’ultimo quarto, non sono state sufficienti ad arginare la squadra di coach Villa. Desio ha fatto sua la partita ricca di zona e contropiedi, che importanti per approfittare del calo subito da Varese nell’ultimo quarto che gli ospiti hanno chiuso con un parziale di 27-16.

La partita inizia subito male per Varese che va sotto 0-8 al 5′, e costringe coach Cavicchi a chiamare il primo timeout per scuotere i suoi; Mian, Lenotti e Chiesa cercano di rianimare la Whirlpool che chiude il primo quarto sul 15-21. Nei periodi centrali Varese spende tutte le energie e, benché sotto di 11 punti al 16’ e nonostante le non buone percentuali al tiro da 3 punti (8/30) e da 2 punti (17/41), chiudono il terzo quarto avanti di un punto (60-59) pure sbagliando due facili conclusioni. Nell’ultimo quarto Desio reagisce, dimostrando di avere più forza, più fermezza e più determinazione nel far suo il risultato, importante per la classifica finale: la Nippon chiude avanti di 10 punti e ribalta il – 3 dell’andata.
A questo punto Varese non deve più perdere le partite con le altre squadre del girone e deve guardare agli scontri diretti che potrebbero presentare sorprese a seconda dei risultati finali. Il pericolo è quello di un arrivo a tre (c’è anche Cantù tra le pretendenti al passaggio del turno), caso in cui si guarderà la differenza canestri.

 
Whirlpool Varese – Nippon Bonsai Desio 76-86 (15-21; 36-38; 60-59) 

Varese: Palazzi 3, Frattini n.e., Iovene 11, Bernardi, Bianchi 4, Angelucci 13, Armocida, Chiesa 19,
Markv n.e., Lenotti 9, Mian 27, Zattra. All. Cavicchi.
Desio: Gatto, Casati 19, Sala, Ghioni, Torgano 31, Cardani, Fortini, Stenco 6, Brown 19, Calastri 3, Capaccioli 6, Waldner 2. All. Villa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.