Pro Patria beffata a un passo dal successo

Pro Patria - Sorrento 2-2. Allo "Speroni" la squdra di Cosco recupera lo svantaggio iniziale con Urbano e passa con Serafini ma all'ultimo assalto i campani pareggiano sfruttando una ingenuità della difesa

La Pro Patria si fa sorprendere al 49′ della ripresa e pareggia 2-2 con il Sorrento allo “Speroni”. Dopo il vantaggio a freddo degli ospiti con Esposito, i tigrotti rimontano e nella ripresa trovano prima il pari con Urbano, alla sua prima rete in Italia, e poi passano in vantaggio con Serafini su rigore. La gioia biancoblu si spegne in pieno recupero quando la difesa bustocca si fa trovare scoperta e Feussi ne ha approfittato per il gol del pareggio finale.
La cura Cosco in casa Pro sta portando i primi frutti del lavoro e il pareggio ad Arezzo è il primo indice del buon momento della squadra. Allo “Speroni” il Sorrento non arriva certo come vittima designata, al contrario i campani cercano lo sgambetto. Le due squadre hanno fino ad ora avuto un cammino simile, segnato anche dal cambio di allenatore: tanto le squadre risultano attrezzate per il campionato, tanto più non sono riuscite a mostrare tutto il proprio valore, rimanendo fino a questo momento invischiate nelle zone basse della graduatoria.

Galleria fotografica

Pro Patria-Sorrento 4 di 26

pro patria sorrentoFISCHIO D’INIZIO – In settimana mister Cosco ha dovuto lavorare molto per mettere in campo l’undici titolare, dovendo far fronte alle numerose assenze tra squalificati e infortunati. I biancoblu si schierano dunque con Caglioni in porta, in difesa, da destra a sinistra, ci sono Pivotto, Rinaldi, Chiecchi e Polverini. I due mediani sono Passiglia e Lombardi, con Bruccini in panchina. Le fasce avanzate sono affidate alle ali Baù e Pacilli, mentre in attacco Serafini supporta la punta argentina Urbano. Per il Sorrento Novelli schiera un 4-2-3-1 con le tre mezze punte Esposito, Arcidiacono e Paulinho alle spalle del bomber Saraniti.

IL PRIMO TEMPO – Sembra partire meglio la Pro con diversi affondi sulle fasce con Baù e Pacilli, ma all’8′ il Sorrento passa in vantaggio con Esposito, che supera Caglioni con un destro al volo servito da un cross di Paulinho. Provano a reagire i tigrotti, ma al 14′ il tiro di Lombardi dai venti metri viene respinto con i pugni da Marconato, poi Pacilli non sfrutta il favorevole tap in. Al 16′ solo un grande intervento di Caglioni evita il raddoppio respingendo la conclusione a botta sicuro di Arcidiacono, partito in posizione quanto meno dubbia. A cavallo della mezz’ora l’arbitro non sembra impeccabile in un paio di decisioni, prima giudica regolare un intervento di Chiecchi su Esposito in area Pro Patria, successivamente lascia correre dopo una trattenuta di Lo Monaco ai danni di Urbano nei sedici metri campani. Al 43′ Chiecchi salva la propria porta su un colpo a botta sicura di Saraniti, servito in ottima posizione da Paulinho, autore di un numero di alta scuola in area. Il tempo si chiude con un destro di Passiglia dai 20 metri finito alto sulla traversa.

pro patria sorrentoLA RIPRESA – Parte meglio la Pro anche nella ripresa e al 9′ con Pacilli avrebbe l’occasione per il pari, ma l’ala di Cosco, servito da Baù con un fendente dalla destra, perde troppo tempo e viene recuperato da Di Nunzio proprio al momento del tiro. Al 12′ serve un’azione personale di Urbano per raggiungere l’1-1. Il pescadito prende palla a destra, si accentra e conclude in porta dal limite dell’area; Fernandez è sulla traiettoria e devia alle spalle del proprio portiere. Trovato il pari la squadra di Cosco spinge con insistenza e ancora l’argentino cerca di superare Marconato con un destro da 25 metri, ma l’eperto portiere ospite è attento e respinge in tuffo. Al 27′ ci prova anche Pivotto dalla distanza, ma il suo destro si spegne a lato. Sul ribaltamento di fronte Caglioni compie un vero e proprio miracolo sul diagonale mancino di Myrtaj. La spinta della Pro Patria paga al 45′, quando Bruccini viene ostacolato da Fernandez cercando di raggiungere una torre intelligente di Serafini e l’arbitro fischia il rigore. Dal dischetto lo stesso Serafini realizza per il 2-1 (foto). Al 49′ arriva la beffa per la Pro. Polverini sbaglia la diagonale difensiva e una palla docile dalla sinistra si trasforma in un assist per Feussi che controlla e supera Caglioni con un destro morbido che si trasforma in beffa.

Pro Patria – Sorrento 2-2 (0-1)

Marcatori: All’8′ pt Esposito (S), al 12′ st Urbano (PP), al 45′ st rig. Serafini (PP), Al 49′ st Feussi (S).

Pro Patria (4-4-1-1): Caglioni, Pivotto, Rianldi, Chiecchi, Polverini, Baù (al 31′ st Bruccini), Passiglia, Lombardi, Pacilli (dal 41′ st Sarno), Serafini, Urbano. All. Cosco.
Sorrento (4-2-3-1): Marconato, Di Nunzio, Lo Monaco, Fernandez, De Giosa, Nicodemo, Greco, Esposito (dal 43′ st Angeli), Paulinho, Arcidiacono (al 28′ st Feussi), Saraniti (all’11’ st Myrtaj). All. Novelli.
Arbitro: Trentalange di Nichelino (Stefanelli e Sani).
Note: giornata autunnale, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Polverini, Baù e Serafini per la Pro Patria; De Giosa, Lo Monaco e Feussi per il Sorrento. Calci d’angolo: 5-1 per la Pro Patria. Spettatori: 1350 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 novembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria-Sorrento 4 di 26

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.