Regione e Provincia nella Fondazione che gestirà la Gam

Dopo l’adesione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la squadra che sosterrà l’istituzione museale si rafforza ulteriormente

Anche la Regione Lombardia e la Provincia di Varese si impegneranno nel progetto culturale che interessa la Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. La conferma ufficiale è arrivata sotto forma di lettere firmate dai presidenti dei due enti, Roberto Formigoni e Dario Galli, giunte all’amministrazione comunale nei giorni scorsi. L’importante novità verrà presentata alla giunta nella riunione in programma lunedì 16 novembre.
Nell’attesa, dunque, del trasferimento delle opere dall’attuale sede di viale Milano alla più ampia e funzionale struttura di via De Magri, oltre che dell’annuncio sulla mostra inaugurale prevista per la primavera 2010, la squadra che sostiene la Gam si arricchisce e si rafforza. Regione e Provincia, infatti, parteciperanno alle medesime condizioni già concordate con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, quindi con la nomina di un rappresentante a testa nel Consiglio gestionale della Fondazione che si occuperà della Galleria. I due enti non assicureranno stanziamenti “a priori” ma potranno intervenire economicamente a supporto delle singole iniziative.
Si completa, in tal modo, un quadro che vede coinvolti tutti i “piani istituzionali”, da quello locale a quello nazionale: Comune di Gallarate, Provincia, Regione e Mibac, quest’ultimo impegnato per la prima volta in modo così diretto in una realtà che si occupa di arte contemporanea.
«Vorrei esprimere la mia soddisfazione – dichiara il sindaco, Nicola Mucci – per il risultato raggiunto. Ringrazio pubblicamente, dunque, quanti, a Varese e a Milano, hanno deciso di credere nel progetto Gam, così come tutti coloro che, da Gallarate, si sono prodigati in un’efficace opera di rappresentanza per illustrare e far comprendere lo spessore della nostra iniziativa e la qualità della proposta portata avanti, già oggi, dalla Galleria. Si tratta, evidentemente, di una proposta destinata a crescere in modo significativo grazie alla nuova struttura e alle preziose sinergie che si stanno creando intorno ad essa. Quello che annunciamo oggi non è solo un passaggio importante all’interno di un percorso in cui questa amministrazione si è impegnata a fondo, ma anche l’occasione per rilanciare e attrarre nuovi compagni di viaggio».
«Aggiungo – sottolinea l’assessore alla Cultura, Isabella Peroni – la mia soddisfazione a quella del sindaco. Davvero il coinvolgimento di Regione e Provincia rappresenta un punto di forza per la Fondazione e per il futuro della Galleria. Un riconoscimento, a ben vedere, del buon operato svolto sinora per migliorare e rendere sempre più attrattiva l’offerta culturale della città».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.