“Saetta” Reynolds, è in arrivo a Varese

Risolti i problemi burocratici: alte le probabilità che l'americano si alleni al PalaWhirlpool giovedì sera. Intanto la Cimberio batte in amichevole Casalpusterlengo (84-79)

jr reynoldsLa "scheda" di J.R. Reynolds, il nuovo americano della Cimberio, parlava di un giocatore che fa della velocità una delle sue migliori caratteristiche e, a quanto pare, il play-guardia riesce a essere rapido fin dalle pastoie burocratiche.
Reynolds dovrebbe infatti sorvolare l’Atlantico nella notte tra mercoledì e giovedì e mettersi a disposizione di coach Pillastrini nell’allenamento della sera: sono infatti confortanti le ultime notizie relative al suo visto, documento necessario per tutte le pratiche relative al tesseramento. Nella serata italiana di mercoledì (mentre viene redatto questo articolo) il giocatore era atteso a Washington da un emissario dell’ambasciata italiana con il quale completare l’iter burocratico necessario per volare nel nostro Paese. Se tutto filerà liscio l’aereo con J.R. a bordo viaggerà nella notte italiana per consegnare al gm Vescovi e a coach Pillastrini l’atleta della Virginia. Insomma, sembra che questa volta la burocrazia sia stata presa in contropiede, anche grazie all’intervento della società e, si vocifera, di qualche tifoso altolocato (citofonare in Parlamento?) che è riuscito a velocizzare al massimo le pratiche. Se così fosse, Varese schiererà il nuovo acquisto fin dalla partita di sabato sera a Treviso.

marko tusekIn attesa di stringere la mano a Reynolds intanto, il resto della squadra è scesa in campo a Masnago per un’amichevole non ufficiale contro l’Assigeco Casalpusterlengo, squadra dell’ex biancorosso Bob Cazzaniga che milita da quest’anno in LegaDue. Priva di tre giocatori (Galanda, Childress e Passera) la Cimberio ha superato i lodigiani con il punteggio di 84-79 al termine di quattro periodi equilibrati. Tra i migliori in campo Martinoni e Gergati mentre Tusek (foto) ha potuto rimanere a lungo sul parquet e ha chiuso con un buon bottino (16 punti). Viste le assenze c’è stata pure la "chicca" di Cotani che per qualche minuto ha giocato da playmaker («ma per la partita di sabato spero che si riprendano i registi di ruolo» ha scherzato Simone all’uscita dal campo). Non è dispiaciuto, per i minuti a sua disposizione, neppure il giovane bulgaro Zahariev.
Soddisfatto della sgambata coach Pillastrini: «Sono soddisfatto di quello che ho visto: i ragazzi hanno dimostrato voglia di fare e una certa reattività, pur impiegati in ruoli diversi dal proprio. Bene anche Thomas che ho utilizzato nel primo quarto: non è certamente al top, ma rispetto al mercoledì della settimana scorsa è in condizione migliore».
Tre come detto gli assenti: Galanda ha lavorato a parte con il preparatore Armenise e appare in miglioramento, Passera è alle prese con un torcicollo diffuso che lo ingessa nei movimenti mentre Childress si è presentato al palazzetto con la febbre ed è stato rimandato a casa per rimanere al caldo. Sabato si gioca a Treviso e il "professore" va messo nelle migliori condizioni per giocare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.